Il Sindaco ha consegnato le Medaglie d’Onore ai parenti di due cittadini bollatesi

166

Sono due i bollatesi che quest’anno hanno ricevuto la Medaglia d’Onore (alla memoria) concessa, con decreto del Presidente della Repubblica, ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti e ai familiari dei deceduti.

Non potendo, a causa del Covid-19, ritirare la medaglia in Prefettura come di consueto, Francesco Vassallo – Sindaco di Bollate ha invitato in Comune e consegnato il prestigioso riconoscimento ai figli dei militari bollatesi Valentino Savi e Mario Sossi, entrambi deportati e oggi deceduti.

A ritirare sono stati i figli Gabriele Savi, accompagnato dalla mamma, e Claudio Sossi.

Per l’occasione il Sindaco ha consegnato anche una pergamena a sua firma, esprimendo l’orgoglio dell’Amministrazione comunale e della città.