Screening nelle scuole bollatesi per un rientro “in sicurezza”

8755

Ritorno a scuola in sicurezza per le scuole di Bollate grazie al test che verrà utilizzato sugli studenti delle scuole elementari, medie e superiori e relativo personale scolastico.

+++ AGGIORNAMENTO DEL 12 MAGGIO
Nella giornata di oggi è partito lo screening nelle scuole superiodri di Bollate. Gli studenti dell’indirizzo di Biotecnologie sanitarie dell’ITCS Levi sono stati formati per gestire il monitoraggio con i compagni di scuola. Leggi tutto.  

+++ AGGIORNAMENTO DEL 5 MAGGIO
Finito lo screening con i tamponi salivari e con i test sierologici, effettuati a tappeto in tutte le scuole elementari e medie di Bollate (totale 2500 studenti circa) si comincia oggi con la “sorveglianza sanitaria attiva”. Ogni settimana da oggi fino alla fine della scuola, verranno effettuati tamponi salivari in 3 classi elementari e medie a campione delle scuole di Bollate (una per ogni istituto comprensivo) al fine di monitorare settimanalmente l’andamento del virus e continuare a garantire la sicurezza nelle classi, monitorando costantemente la positività o meno di studenti e insegnanti. Leggi tutto. 

+++ AGGIORNAMENTO DEL 22 APRILE
Oggi sono arrivati i primi risultati sui campioni prelevati in questa fase. Hanno aderito allo screening circa il 90% degli alunni di tutte le classi. Leggi tutto.

+++ AGGIORNAMENTO DEL 22 APRILE
Nella giornata di oggi sono stati raccolti i tamponi salivari e i test sierologici delle famiglie che hanno aderito. L’adesione è stata di circa il 90 percento anche in questa fase.

+++AGGIORNAMENTO DEL 21 APRILE
Prosegue il progetto di monitoraggio dei ragazzi che frequentano le scuole di Bollate.

Per le scuole elementari e prime medie: è il momento del test sierologico che le famiglie hanno ricevuto e devono fare in autonomia.
Per le seconde e terze medie: è il momento del tampone salivare e del test sierologico che le famiglie hanno ricevuto e devono fare in autonomia.
Fare lo screening è molto semplice:
+++AGGIORNAMENTO DEL14 APRILE
Cosa succede in caso di positività?

In accordo con i pediatri di famiglia, ATS Milano e ASST rhodense, i genitori degli alunni/e che avranno ricevuto la email o l’sms che indica la positivà al test salivare molecolare effettuato il 12 aprile mattina, dovranno scaricare e compilare in ogni sua parte il Modello di Autodichiarazione screening Bollate e consegnarlo, in orario scolastico, al drive trought del presidio ospedaliero di Bollate, in via Piave, con la carta nazionale sanitaria al fine di ottenere la somministrazione del tampone molecolare di conferma. Inoltre si raccomanda, per il principio di precauzione, l’isolamento domiciliare in attesa del risultato del tampone naso-faringeo di conferma, in modo da evitare la frequenza scolastica prima dell’esito del test molecolare

Cosa succede se non si riceve il referto?
L’Università sta inviando gli esiti dei tamponi effettuati nella giornata di lunedì 12 aprile nelle scuole elementari e prime medie di Bollate. Chi non avesse ancora ricevuto la comunicazione può scrivere all’indirizzo email del Comune scuolesicure@comune.bollate.mi.it indicando:

  • Indirizzo email utile alle comunicazioni
  • Nome e cognome del bambino che ha effettuato il tampone
  • Classe e scuola frequentata

Sarà cura del Comune chiedere all’Università l’invio della documentazione non pervenuta.

Per ulteriori informazioni e per ogni domanda di approfondimento, scrivere a: scuolesicure@comune.bollate.mi.it

Di seguito tutto il materiale necessario per aderire e per informarsi correttamente.

Scarica le informative

Scarica il Consenso informato (da restituire con allegata la fotocopia della tessera sanitaria entro il 9 aprile per le scuole elementari e medie)

Leggi la lettera del Sindaco Francesco Vassallo alle Famiglie degli studenti delle scuole dell’obbligo, Lettera scuole obbligo

Leggi la lettera del Sindaco Francesco Vassallo alle Famiglie degli studenti delle superiori, Lettera scuole superiori

Guarda il video tutorial che spiega come si fa il tampone, cliccando qui.

Per ulteriori informazioni e per ogni domanda di approfondimento, scrivere a: scuolesicure@comune.bollate.mi.it

FAQ – Risposte alle domande più frequenti

1) Quali sono le strutture/organi istituzionali che si occuperanno del progetto di screening nelle scuole bollatesi?
I soggetti istituzionali coinvolti sono:
– Università degli Studi di Milano – Facoltà di Medicina e Chirurgia
– ATS Milano
– ASST Fatebenefratelli – Sacco
– Comune di Bollate
– Dirigenti Scolastici Istituti Comprensivi Statali Bollate.

2) Qual è il livello di affidabilità del tampone salivare molecolare?
Il livello di affidabilità del tampone salivare molecolare è uguale o superiore al tampone molecolare naso-faringeo.

3) Dove e quando verrà eseguito lo screening?
In questa prima fase, lo screening verrà eseguito solo ed esclusivamente nelle scuole elementari e prima media il giorno lunedì 12 aprile 2021, previa consegna obbligatoria del consenso scritto consegnato, a scuola, agli alunni mercoledì 7 Aprile 2021 e da restituire, a scuola, entro venerdì 9 aprile. Per seconde e terze medie e istituti superiori, in data successiva.

4) Il tampone salivare molecolare è un esame invasivo?
Il tampone molecolare salivare non è un esame invasivo. Per maggiori approfondimenti è possibile consultare il seguente link con il video dedicato.

5) Perché lo screening viene fatto dopo il rientro a scuola e non nei giorni prima (per es. durante le vacanze pasquali)?
L’efficacia della somministrazione del tampone molecolare salivare e la sua relativa validità ha una “finestra temporale” di esecuzione di tre giorni, necessari alla rilevazione del virus a seguito di contagio. Pertanto, l’esecuzione dello stesso prima del rientro a scuola non avrebbe alcun senso, soprattutto nell’ottica di un “rientro sicuro”.

6) Perché lo screening è rivolto solo agli alunni/e delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado e non ai bambini/e delle scuole dell’infanzia e degli asili nido?
Gli alunni coinvolti in questa fase sono circa 5.500; l’eventuale ampliamento alle scuole dell’infanzia e agli asili nido (siano essi statali, comunali, paritari o privati) aumenterebbe il numero di ulteriori 1.500 studenti. Questo non consentirebbe una rielaborazione dei risultati in tempi brevi e utili ad avere una fotografia della situazione bollatese. Per le scuole dell’infanzia e gli asili nido verrà eseguita apposita campagna nelle prossime settimane

7) La partecipazione allo screening scolastico garantisce la riservatezza dei dati?Si, tutti i dati verranno trattati ai sensi del GDPR 2016/679 e del DL 196/2003 (codice della privacy)

8) Cosa succede in caso di positività?
In accordo con i pediatri di famiglia, ATS Milano e ASST rhodense, i genitori degli alunni/e che avranno ricevuto la email o l’sms che indica la positivà al test salivare molecolare effettuato il 12 aprile mattina, dovranno scaricare e compilare in ogni sua parte il Modello di Autodichiarazione screening Bollate e consegnarlo, in orario scolastico, al drive trought del presidio ospedaliero di Bollate, in via Piave, con la carta nazionale sanitaria al fine di ottenere la somministrazione del tampone molecolare di conferma. Inoltre si raccomanda, per il principio di precauzione, l’isolamento domiciliare in attesa del risultato del tampone naso-faringeo di conferma, in modo da evitare la frequenza scolastica prima dell’esito del test molecolare.

9) La partecipazione allo screening è a pagamento?
No, l’intero costo è a carico dei soggetti organizzatori.

10) Per aderire, deve essere formulata idonea richiesta scritta?
I genitori degli alunni delle scuole elementari e prima media che vorranno sottoporsi allo screening dovranno obbligatoriamente consegnare il consenso scritto, il cui fac-simile verrà consegnato a scuola il giorno mercoledì 7 Aprile 2021 (anche scaricabile in questa pagina).

11) Possono aderire anche gli studenti residenti a Bollate ma che frequentano scuole di altri Comuni?
No, lo screening è riservato agli studenti che frequentano una scuola di Bollate.

12) Il prelievo sierologico e il test salivare processati in classe possono violare la privacy di chi decide di non partecipare allo screening?
No, trattandosi di indagine sanitaria massiva, le operazioni di prelievo, di consegna e di processo dei due test avvengono nel rispetto delle norme del GDPR 2016/679 e del DLGS 196/2003. Lo “Sweep” (“indagine a tappeto”) sulla gestione dei data breach fa seguito ad analoghe indagini effettuate negli scorsi anni che applicano il principio di responsabilizzazione (accountability) previa informativa privacy pubblicata su siti web e “consenso informato” firmato dai genitori/tutori legali degli alunni che parteciperanno all’indagine. Cliccando qui è possibile prendere visione di tutte le attività svolte in ottemperanza delle normative in materia di privacy.

13) Dopo aver firmato il consenso per il test salivare e sierologico è possibile decidere, in un secondo momento, di fare solo il test salivare?
Si, lo screening è su base volontaria per cui il consenso può essere NON esercitato in qualsiasi momento: basterà non ritirare o non restituire il kit per il sierologico, quando verrà consegnato (prossimamente).

Per ulteriori informazioni e per ogni domanda di approfondimento, scrivere a: scuolesicure@comune.bollate.mi.it

Leggi il comunicato stampa, cliccando qui.