“Vuoi bere? Non guidare“. Ecco i risultati della prima sera del progetto della Polizia locale

900

Solo nella prima sera del nuovo servizio sono state ben 87 i conducenti controllati che hanno portato a: 1 denuncia penale per guida in stato di ebbrezza, 2 violazioni amministrative per guida in stato di ebbrezza, 1 denuncia penale per rifiuto di sottoporsi a pretest alcolimetrico, 1 violazione per mancata di copertura assicurativa, 2 omesse revisioni e 1 guida con patente sospesa che comporterà la revoca.

Sono questi i numeri della prima sera del progetto “Vuoi bere? Non guidare“ che vedrà la Polizia locale di Bollate impegnata da maggio a novembre 2023 con servizio straordinario durante una sera del fine settimana, dalle ore 18 all’1 di notte.

Obiettivo, come dice il nome, il controllo dei conducenti delle auto per garantire una guida in condizioni di sicurezza e padronanza psico-fisica, sanzionando i guidatori sotto l’effetto di bevande alcooliche. Parallelo anche l’obiettivo di fare controlli a tappeto sulle coperture assicurativa dei veicoli e l’individuazione di eventuali intestatari falsi dei veicoli, i cosiddetti “prestanome“.

Soddisfazione dell’Amministrazione comunale che ha voluto riattivare, dopo le passate esperienze, questo importante servizio serale nonostante l’esiguo numero di personale a disposizione. l’importanza di non mettersi alla guida dopo aver bevuto.

“Ringrazio per l’efficienza e la disponibilità la nostra Polizia locale di Bollate – ha detto l’Assessore Giuseppe de Ruvo – sempre pronta a mettersi in campo nelle diverse attività e nello specifico in questa attività serale molto impegnativa”.