“Vuoi bere? Non guidare“. Ecco i risultati a metà progetto

147

Giro di boa per il progetto “Vuoi bere? Non guidare“ che vede la Polizia locale di Bollate impegnata per una sera del fine settimana, dalle ore 18 all’1 di notte fino a novembre 2023. Sono stati 13 i servizi effettuati finora, sui 22 totali alla fine del progetto.

Ecco i dati delle serate svolte che ha portato al controllo, in totale, di 739 persone con le seguenti sanzioni:

  • guida in stato di ebbrezza: 8 penali e 8 amministrative oltre a 1 per limiti imposti sulla patente relativi all’utilizzo di alcool;
  • rifiuto a sottoporsi a etilometro: 1;
  • mancate coperture assicurative: 9;
  • omesse revisioni del veicolo:39;
  • mancato utilizzo delle cinture: 11;
  • utilizzo cellulare durante la guida: 2;
  • dispositivi del veicolo non funzionanti: 8;
  • mancanza di documenti: 3;
  • mancato rispetto della segnaletica orizzontale: 1;
  • eccesso di velocità: 2;
  • guida con patente sospesa: 1 e revocata: 1;
  • guida con veicolo già sospeso dalla circolazione: 1 e con veicolo già sequestrato: 1.

Sono inoltre stati sottoposti a pretest ma poi negativi ad etilometro 29 conducenti; e sono state effettuate tre diffide a persone che hanno offeso gli agenti durante il servizio.

“Vuoi bere? Non guidare è un progetto molto importante per la sicurezza nella nostra città – ha detto l’Assessore alla Sicurezza Giuseppe de Ruvo – perché assicura una presenza costante delle nostre forze dell’ordine negli orari più sensibili della settimana. Contemporaneamente ci consente di svolgere un’azione preventiva sul territorio facendo sentire la presenza della nostra Polizia locale con l’obiettivo di dare maggior sicurezza a tutti. L’obiettivo principale resta certamente scoraggiare la guida dell’auto dopo aver bevuto ma, come si vede dalle sanzioni, offre anche la possibilità di controllare altri reati che possono provocare conseguenze anche gravi in città”.

“L’invito a tutti i cittadini che si mettono alla guida di un’automobile – prosegue l’Assessore – è di prestare la massima attenzione al rispetto delle norme che regolano la circolazione dei veicoli, con l’obiettivo di tutelare il bene comune e delle persone, sia alla guida che di tutte le altre persone che direttamente o indirettamente possono essere coinvolte”.

“Un dovuto ringraziamento – conclude l’Assessore de Ruvo – alla nostra Polizia locale per l’impegno, anche con servizi straordinari come questo, nel monitoraggio e controllo delle strade, soprattutto nel periodo estivo”.