Una mano ai cittadini che devono smaltire l’amianto nelle loro case

315

Per agevolare i cittadini nello smaltimento di amianto privato, il Comune di Bollate comunica che Regione Lombardia ha approvato un bando per la rimozione e lo smaltimento di amianto da edifici privati con qualsiasi destinazione d’uso. Il contributo è del 50% delle spese ammesse, fino ad un massimo di 15mila euro, e riguarda solo gli interventi nuovi, iniziati a partire dal 26 novembre scorso.

Le domande dovranno essere presentate attraverso la piattaforma Bandi online di Regione Lombardia, all’indirizzo www.bandi.regione.lombardia.it, a partire dalle ore 10.00 del giorno 18 gennaio 2021 e fino alle ore 16.00 del giorno 1 marzo 2021.

Potranno presentare domanda i cittadini privati (persone fisiche, anche associate nel “Condominio” qualora sia costituito) proprietari di edifici con qualsiasi destinazione d’uso, situati in Lombardia e nei quali sia presente amianto.

Nel caso di più proprietari, compresi soggetti diversi dalle persone fisiche, il contributo potrà essere assegnato soltanto alle persone fisiche, secondo la quota di proprietà. Per ogni edificio potrà essere presentata un’unica domanda. Se l’edificio appartiene a più proprietari o nel caso di multiproprietà, di proprietà indivise ecc., per l’intervento proposto verrà assegnato un unico contributo.

Ecco cosa si potrà rimuovere grazie al bando regionale:

  • coperture in cemento-amianto;
  • altre parti in cemento-amianto posti all’interno degli edifici quali, ad esempio, canne fumarie, tubazioni, vasche, ecc.;
  • pavimenti in vinyl-amianto;
  • parti in amianto friabile.

Le parti in amianto oggetto dei lavori devono essere state denunciate prima della data di presentazione della domanda di finanziamento. I lavori di rimozione e lo smaltimento potranno essere effettuati solamente da parte di ditte autorizzate, come da indicazioni del bando.