Una diretta streaming per ricordare le vittime della Sutter&Thévenot, domenica 7 giugno

864

L’emergenza sanitaria ancora in corso ha imposto un imprevisto stop a tutte le attività, comprese quelle de LaBolla Teatro, inaugurato appena nel novembre 2019.
La partnership tra Comune di Bollate, nudoecrudo teatro, L’Orablù e Accademia Vivaldi Istituto Musicale Città di Bollate aveva dato origine alla stagione ‘Dal Nulla alla Bolla’, finanziata anche da Fondazione Comunitaria Nord Milano e interrotta bruscamente nel febbraio scorso a causa dell’epidemia.
Tra le tante proposte, tutte di grande valore, uno dei progetti che l’Amministrazione comunale aveva più a cuore era il percorso laboratoriale intrapreso da nudoecrudo teatro per l’allestimento di uno spettacolo partecipato in ricordo dell’esplosione del polverificio Sutter&Thévenot.

“Tutto è nato lo scorso anno, –  dice l’Assessore alla Cultura e Pace Lucia Albrizio – con la pubblicazione del volume Quel giorno io c’ero, in cui, per la prima volta, sono stati trascritti e presentati al pubblico alcuni dei verbali di interrogatorio rilasciati dagli operai del polverificio Sutter&Thévenot all’indomani dello scoppio. Si tratta di documenti di straordinaria importanza, che ho potuto vedere personalmente e acquisire in copia all’Archivio Centrale dello Stato di Roma, dove sono conservati. E’ stata un’emozione grandissima leggere le testimonianze delle donne e degli uomini che hanno assistito all’esplosione e che, in molti casi, sono rimasti feriti. Sono racconti molto toccanti, che parlano della quotidianità di un lavoro duro e pericoloso, che ci portano a rivedere la scena della tragedia con gli occhi di chi l’ha vissuta. Da qui all’idea che da questo materiale si potesse trarre una sceneggiatura è stato un attimo. Abbiamo pensato così di coinvolgere nel progetto nudoecrudo teatro, che aveva già portato in scena l’episodio della fabbrica nello spettacolo teatrale Lungo strade ombreggiate da pioppi e che ha accolto da subito con entusiasmo la proposta di guidare un laboratorio teatrale rivolto ai cittadini”.

E così da ottobre 2019 sino all’interruzione causata dal Covid-19, nudoecrudo teatro ha lavorato con un nutrito gruppo di cittadine e cittadini allo spettacolo corale che avrebbe dovuto debuttare in occasione dell’8 marzo 2020. La pandemia e le conseguenti misure di contenimento hanno interrotto bruscamente il percorso a un soffio dalla messa in scena. Ma il desiderio di non fermarsi è stato più forte e gli strumenti dell’arte, della creatività, della solidarietà hanno aiutato a reagire allo stop e a proseguire l’esperienza intrapresa.

Domenica 7 giugno alle 13.45, nel giorno e nell’ora in cui si è verificata l’esplosione della fabbrica di munizioni Sutter & Thévenot, nudoecrudo teatro darà luogo a una piccola azione poetica a distanza, una cantata lieve in diretta streaming per ricordare le donne del polverificio, per omaggiare le vittime del coronavirus, per ribadire la necessità umana di riti sociali e civili di cui il teatro è parte.
E’ possibile seguire la diretta streaming sulle pagine Facebook di LaBollaTeatro, condivisa da Comune di Bollate, e di Nudoecrudo Teatro.