SONDAGGIO: Tu scegli il parco, il Comune mette altri cestini

940

Al via la nuova iniziativa dell’Amministrazione comunale che prevede il coinvolgimento dei cittadini di Bollate nella scelta dei parchi dove posizionare i nuovi cestini pubblici in arrivo per il 2022. Dopo il successo dell’installazione di 60 nuovi cestini green, avvenuta nelle scorse settimana – nei parchi Martin Luther King, di via Garbiera. di via madonnina/Tommaso Moro e di Via Perlasca – che è molto piaciuta ai bollatesi, l’Assessore ida DeFlaviis ha deciso di trovare le risorse per acquistare altri 40 porta-rifiuti sempre rigorosamente realizzati in plastica riciclata. Ma sul dove metterli la scelta viene lasciata ai bollatesi.

Come? Attraverso un percorso di partecipazione che consente a ogni cittadino di segnalare il proprio parco preferito dove vorrebbe vedere posizionati i nuovi cestini.

“I cittadini di Bollate – spiega l’Assessore ida De Flaviis – hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa dei cestini green, sia per i cestini in sé che per la decisione dell’Amministrazione di privilegiare i materiali riciclati, facendo una scelta di sostenibilità. Il nostro desiderio, anche per il 2022, è di proseguire su la strada avviata con l’obiettivo di offrire a bambini, ragazzi, genitori e anziani bollatesi, fruitori principali dei parchi cittadini, aree sempre più pulite e attrezzate. Non vogliamo però fare una scelta dall’alto, ma chiedere direttamente a chi i parchi li frequenta, dove desiderano avere più cestini per i rifiuti”.

Da lì l’iniziativa: sarà possibile votare fino al 31 marzo attraverso il form creato dal Comune – clicca qui per votare – Così sarà possibile segnalare il parco preferito e il numero di cestini ritenuti necessari. Terminato il sondaggio, il Settore Sostenibilità Ambientale e Arredo Urbano del Comune provvederà a fare la classifica e a individuare la fattibilità delle installazioni. A quel punto verranno stabiliti i luoghi e il numero di cestini che, entro l’anno, saranno acquistati e posizionati nei parchi scelti dai cittadini.

CLICCA QUI PER VOTARE