Situazione epidemiologica comunicata da ATS su richiesta del Sindaco

644

In seguito alla richiesta avanzata dal Sindaco Francesco Vassallo, ATS ha trasmesso, questa mattina, i dati del trend dei contagi con i quali vengono indicati gli andamenti dell’incidenza dei casi COVID nel comune di Bollate nelle ultime settimane. Nel dettaglio, il numero di casi giornaliero è rappresentato nel grafico che mostra i dati più consolidati fino al 22 febbraio:

Il grafico successivo evidenzia un andamento incrementale che, con riferimento alle fasce d’età, riguarda soprattutto i più giovani.

La situazione nelle scuole
Istituto Rosmini: i casi sono aumentati rispetto all’ultima rilevazione anche in funzione delle attività di screening poste in essere e sono attualmente:

• Infanzia: 64
• Primarie: 32
• Secondaria di 1° grado: 4

Si sottolinea la dimensione raggiunta dal focolaio con 100 casi in alunni e operatori della scuola che a loro volta hanno determinato diversi casi secondari nelle rispettive famiglie.

A seguito dell’attività di testing partiti da casi con link “I.C. Rosmini” sono stati individuati nuovi casi nelle seguenti scuole:

1. IC BRIANZA – PRIMARIA DON MILANI: 3 casi
2. IC MONTESSORI secondaria 1° grado: 1 caso
3. ICTS PRIMO LEVI secondaria 2° grado: 7 casi
4. INFANZIA Paritaria Maria Immacolata: 2 casi

La situazione delle scuole è in continua evoluzione e sono emersi link anche indiretti tra Rosmini e altre scuole, in corso di accertamento.

Variante inglese
In seguito ai dati rilevati, sono stati richiesti 19 sequenziamenti per la variante inglese i cui esiti sono i seguenti: 11 con variante inglese accertata, 4 campione non idoneo, 4 in corso.

Si sottolinea che tutti i casi per i quali è disponibile l’esito del sequenziamento sono risultati positivi per variante inglese, anche in casi non collegati alle scuole, segno di una diffusa circolazione della variante.