Scuola Rosmini, l’Amministrazione lavora per garantire le corrette temperature

483

In merito alle criticità segnalate dalle famiglie e dalla direzione didattica sul funzionamento del riscaldamento in alcune scuole di Bollate e, in particolare, nelle scuole Rosmini e Montessori, l’Amministrazione comunica che sta seguendo in ogni modo possibile la situazione e che, allo stato attuale le temperature risultano in linea con quanto previsto dalla normativa.

Consapevole delle criticità, soprattutto in queste giornate di basse temperature, l’Amministrazione sta percorrendo tutte le strade possibili per avere più caldo cercando di affrontare al meglio le criticità impreviste. Sul tema, si ricorda anche che nella scuola Rossini sono in corso di completamento i lavori relativi ai cappotti termici esterni che miglioreranno il trattenimento del calore delle aule.

Ma ricostruiamo i fatti di queste settimane.
Dopo le prime segnalazioni fatte dalle famiglie e dal Dirigente Scolastico, il Comune ha predisposto un monitoraggio continuo delle temperature interne all’edificio di via Diaz per un periodo di tre settimane, con rilievi in diversi momenti della giornata. Il risultato è stato di una media di temperature di 19 gradi garantiti nei periodi di funzionamento delle caldaia.
A creare qualche criticità, sono stati invece, alcuni eventi imprevedibili: due blocchi della caldaia e un guasto dovuto alla rottura del vaso di espansione della stessa. In tutte e tre le occasioni, SIRAM, la società che ha in carico la gestione degli impianti termici di Bollate, è intervenuta per le opportune riparazioni e per gli sblocchi.

Per migliorare ulteriormente le condizioni climatiche, inoltre, il Comune ha anche dato disposizione di aumentare a 20 gradi i riscaldamenti, come previsto anche dalla normativa, e di procedere all’avvio anticipato dell’impianto, con avvio alle ore 24 anziché alle 7 di mattina.

A completamento delle verifiche, l’Amministrazione ha chiesto un’ulteriore analisi all’impresa SIRAM, che gestisce il servizio di riscaldamento e manutenzione per conto del Comune, per valutare eventuali sostituzioni di parti tecniche dell’impianto termico nuovo, sostituito questa estate, se ritenute necessarie

Nessuna segnalazione è arrivata all’Amministrazione dalle altre scuole di Bollate, ad eccezione della scuola Montessori, dove le temperature sono risultate basse il lunedì successivo al ponte, causa la chiusura della scuola per quattro giorni. Sempre in Montessori si è verificato un blocco caldaia (anche in questo caso nuova) nella giornata odierna, risolto grazie all’intervento di SIRAM.