Prosegue il Carrello solidale per le famiglie in difficoltà

555

Sono, ad oggi, 311 i pacchi consegnati a 152 famiglie bisognose. Questi i numeri del Carrello solidale, il progetto attivato dal Comune nelle prime settimane di aprile in stretta collaborazione con la Caritas cittadina.

L’iniziativa è nata come una forma concreta, anche se limitata, di aiuto alle tante famiglie che, a causa dell’emergenza Covid 19, si sono trovate ad affrontare difficoltà nuove o già consolidate. La consegna dei pacchi è avvenuta a cura della Protezione Civile che ha portato alle famiglie viveri e prodotti per l’igiene, grazie alle donazioni dei cittadini bollatesi, di Emergency, di Star Italia e di  numerosi privati.

“Questa iniziativa – ha detto l’Assessore Lucia Albrizio, promotrice – non vuole essere provvisoria ma duratura e dimostra che nella nostra comunità esiste il senso di appartenenza, la volontà  di condivisione e la capacità di offrire se stessi. A volte queste attitudini sono poco visibili e a volte considerate scontate. Abbiamo potuto verificare in questo periBollate. Prosegue il Carrello solidale. Facciamo il puntoodo di emergenza, vissuta in una sorta di bolla sospesa, che sono invece indispensabili per un vivere civile nel pieno riconoscimento della dignità di tutti”.

L’Amministrazione comunale ringrazia i punti vendita per la loro disponibilità e le donazioni, la Caritas cittadina e i suoi volontari, i volontari delle parrocchie, la Protezione Civile – SEO, l’ANC, gli Alpini di Bollate e i cittadini volontari che si sono resi disponibili all’attività di ritiro dei prodotti nei punti vendita.

Questi i punti vendita che hanno aderito e dove è ancora possibile dare il proprio contributo: Coop di via Vespucci, Crai di via Magenta, Crai di via Giovanni XXIII, Carrefour di via Matteotti, Sigma di via Caduti Bollatesi ed Esselunga di Baranzate.