Nel 2022, 80 reati segnalati dalla Polizia locale. Ben 5 ambientali

422

Sono 80 nel 2022 le notizie di reato trasmesse all’Autorità Giudiziaria dalla Polizia locale di Bollate. Il doppio dello scorso anno. In articolare l’attività di Polizia giudiziaria è stata particolarmente incisiva in ambito ambientale svolta in sinergia con Gaia Servizi. In questo ambito sono state 5 le segnalazioni alla Procura della Repubblica per reati commessi da titolari di ditte e legati al trasporto di rifiuti non pericolosi in assenza della autorizzazioni necessarie o per abbandono di rifiuti non pericolosi.

In uno di questi casi, il responsabile è stato denunciato anche per false dichiarazioni a pubblico ufficiale mentre cercava si smaltire nella piattaforma ecologica cittadina ben 450 chili di rifiuti vari, facendoli passare per rifiuti provenienti dalla sua abitazione mentre si trattava di trasporto di rifiuti per conto terzi non autorizzato.

“I servizi della Polizia Locale si sono ampliati nel corso degli anni, e oggi i nostri agenti sono chiamati ad affrontare situazioni nuove se solo pensiamo a pochi decenni fa – ha detto il vice Sindaco Alberto Grassi. Per questo oltre al codice della strada, devono essere sempre più preparati nel conoscere ed applicare la procedura penale. Il Comando di Bollate si sta rivelando all’altezza di queste nuove sfide”.

“È stato dedicato  – conclude Grassi – un impegno particolare al contrasto dei reati ambientali, ambito indicato come priorità dall’Amministrazione comunale”.