Nasce SECONDA STELLA: UN FUTURO POSSIBILE per sostenere le donne vittime di violenza

102

Al via il nuovo progetto “Seconda stella: un futuro possibile”, un’azione concreta per potenziare il lavoro sull’autonomia delle donne vittime di violenza. Sostenuto economicamente da Fondazione Comunitaria Nord Milano e cofinanziato dagli Ambiti territoriali di Rho e Garbagnate M.se, è orientato a supportare l’autonomia delle donne vittime di violenza

Come? In primo luogo con la disponibilità di 2 alloggi sequestrati alla criminalità organizzata e dedicati ad avviare percorsi di autonomia abitativa post protezione; poi con il tutoraggio educativo per l’affiancamento delle donne nei percorsi di autonomia (ricerca attiva del lavoro, educazione finanziaria, reinserimento nella rete sociale…); infine con azioni di sensibilizzazione rivolte in particolare al mondo delle imprese profit, finalizzate ad una raccolta fondi per sostenere “doti per l’autonomia” o mettere a disposizione direttamente postazioni per il reinserimento lavorativo delle donne.

L’ATTIVAZIONE DEL FONDO “SECONDA STELLA – MAI PIù SOLA” 
In connessione con il progetto Seconda Stella, è aperto un Fondo territoriale per la raccolta di donazioni a sostegno del contrasto alla violenza. Il fondo “SECONDA STELLA – MAI PIù SOLA – Nord Milano in rete contro la violenza di genere” è aperto presso la Fondazione Comunitaria Nord Milano ONLUS.

Il Fondo è finalizzato primariamente al sostegno di iniziative e progetti a tutela delle donne vittime di violenza e viene alimentato dalle donazioni e dai versamenti raccolti sul territorio, donazioni e lasciti disposti da privati cittadini, enti e imprese che ne condividano le finalità. Per il sostegno è a disposizione l’IBAN della Fondazione Comunitaria Nord Milano: IT43 H084 5320 7060 0000 0023 565  – causale “Seconda stella – Mai più sola”, Si può donare anche tramite PayPal o carta di credito. Tutte le info sul Volantino FondosecondaStellaA4 e cliccando qui  

NON DIMENTICARE che dal 2018 è attivo un CAV Centro Antiviolenza Hara – Ricomincio da me, all’interno di una rete interistituzionale che coinvolge attivamente i Comuni per il tramite degli Ambiti territoriali, Asst Rhodense (in particolare consultori e Pronto soccorso), ATS Milano e le Forze dell’ordine (Prefettura, Questura, Comando dei Carabinieri, Guardia di Finanza). L’aggiornamento del protocollo di rete, recentemente sottoscritto (8 marzo 2023), ha ampliato l’adesione a 36 soggetti tra cui Scuole, Enti di terzo settore, Caritas, Acli, Fondazione Comunitaria Nord Milano.

Il CAV opera mediante 2 sportelli (uno a Rho e uno a Bollate), gestisce lo spazio di ascolto e di accoglienza per le donne e i loro figli, sostegno psicologico, consulenza legale, orientamento e supporto nella ricerca di un lavoro. Nelle situazioni di rischio elevato offre inoltre l’ospitalità protetta in case rifugio. Garantisce reperibilità telefonica h24 e collegamento con il 1522.

I CENTRI ANTIVIOLENZA DI BOLLATE E RHO

• Bollate, Via Piave 20
Presso Presidio Ospedaliero Territoriale dell’ASST Rhodense
Lunedì: 14.00-18.00, Martedì: 17.00-20.00
Venerdì: 10.00-13.00
• Rho, Via Meda 20
Lunedì: 9.00-13.00, Martedì: 13.00-17.00
Mercoledì: 9.00-13.00. Giovedì: 15.00-19.00
Sabato: 14.30-17.30
tel. 335.18.20.629
www.centroantiviolenzahara.it