L’Alzheimer Cafè 2023 chiude i battenti. E dà appuntamento a settembre

146

L’edizione 2023 dell’Alzheimer Cafè del Comune di Bollate ha chiuso i battenti con grande soddisfazione di partecipanti e organizzatori. Articolato in 9 incontri, 2 dei quali due dedicati alla presentazione e alla formazione di volontari disponibili a dare una mano, il progetto si è sviluppato dal 24 febbraio allo scorso 10 giugno. Hanno partecipato 20 famiglie e 22 volontari, 9 professionisti per interventi con i familiari o caregiver e 3 professionisti per interventi con i malati.

“Un progetto che ci sta dando grandi soddisfazioni – spiega l’Assessore ai Servizi sociali Lucia Albrizio – e che risponde in modo concreto ai bisogni delle persone fragili affette da Alzheimer ma anche al loro nucleo familiare e ai loro caregiver che si trovano a dover gestire situazioni spesso complesse e impreviste. L’Alzheimer Cafè è una risposta utile per le famiglie, spesso sole e isolate nell’affrontare la quotidianità; un’opportunità di condivisione ma soprattutto di aiuto grazie al confronto con professionisti esperti in grado di fornire indicazioni utili a migliorare la qualità dell’assistenza. Un progetto che funziona e che, dopo tre edizioni, è diventato un importante punto di riferimento per i nostri cittadini alle prese con questa malattia sempre più diffusa”.

L’Alzheimer Cafè è un progetto realizzato dal Comune di Bollate e da Auser Regionale Lombardia – APS, con la collaborazione e il supporto del Centro di Valutazione Alzheimer dell’Ospedale di Passirana di Rho, dell’Azienda Consortile “Comuni Insieme” e dell’Organizzazione di Volontariato CPS. Visto il continuo successo dell’iniziativa, si sta già pensando a una nuova edizione che partirà dal mese di settembre