La città comincia a tornare alla normalità

2823

Sono state firmate dal Sindaco Francesco Vassallo le nuove ordinanze che cominciano a prevedere la riapertura di servizi e delle attività a Bollate. Ecco, in sintesi coma cambia dai prossimi giorni:

MERCATI
Riprendono nei giorni e orari consueti tutti i mercati cittadini, compreso il Mercato contadino. Saranno presenti bancarelle di tutti i generi di consumo e non più solo alimentari.

PARCHEGGI
Prosegue fino al 31 maggio 2020, su tutto il territorio comunale, il parcheggio libero nelle strisce blu. La sosta a pagamento o con disco orario ripartirà dal 3 giugno.

CIMITERI
Dal 22 maggio riaprono i tre cimiteri cittadini nelle fasce orarie consuete. Rimane vietata ogni forma di assembramento e l’obbligo del distanziamento e dell’utilizzo dei dispositivi previsti dalla norma (mascherine).

PARCHI
Dal 22 maggio riaprono tutti i parchi e le aree verdi cittadine nel rispetto del distanziamento e nel divieto di assembramenti. Accesso libero anche alle aree cani. Resta vietato l’utilizzo di tutti i giochi presenti in parchi, aree verdi, giardini, piazze e tutti i luoghi pubblici.

PIATTAFORMA
La piattaforma ecologica è operativa, come sempre con i seguenti orari: dal lunedì al sabato dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00. Riapre anche la domenica dalle ore 9:00 alle ore 12:00. Torna attivo il servizio di conferimento dei rifiuti ingombranti e del legno da parte dei cittadini.
Si ricorda che è un dovere di tutti i cittadini contenere la produzione di rifiuti di ogni genere; non abbandonare rifiuti, compresi i dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti); osservare le regole sulla raccolta differenziata comprese le disposizioni del periodo di emergenza sanitaria da COVID -19, come previsto dall’Istituto Superiore di Sanità.

POLIFUNZIONALE
Resta ancora chiuso il Servizio “Sportello Polifunzionale” comunale nella giornata di sabato. Per gli altri giorni si riceve su appuntamento.

ORTI
Accesso libero presso gli orti comunali di via Nenni ai rispettivi titolari o delegati.