Il Sindaco Vassallo, alla presentazione della Casa di Comunità di Bollate

469

Nella mattina del 13 dicembre 2022, il Sindaco di Bollate Francesco Vassallo ha partecipato alla presentazione della Casa di Comunità di Bollate. Presenti anche l’Assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità di Regione Lombardia, Elena Lucchini, e l’ASST Rhodense.

All’interno della Casa della Comunità, in cui lavora un team di 225 operatori tra medici specialisti, infermieri di famiglia, professionisti della salute, medici di medicina generale, assistenti sociali e personale amministrativo, sono presenti diversi servizi e vengono svolte numerose attività. Ecco quali:
• punto unico di accesso (PUA);
• centrale operativa territoriale (COT);
• ambulatori specialistici (cardiologia, diabetologia, neurologia, pneumologia,
reumatologia, ortopedia, otorinolarigoiatria, infettivologia, dermatologia, terapia del dolore, Centro trombosi ed Emostasi -TAO/NAO, vascolare, lesioni difficili, chirurgico, senologia, urologia, angiologia, reumatologia, allergologia pediatrica, dietologia pediatrica, scompenso cardiaco, geriatria, logopedia, fisioterapia, Centro Alzheimer);
• servizi diagnostici (elettrocardiografia, radiologia, ecografia);
• punto prelievi;
• servizi di cure primarie erogati attraverso équipe multidisciplinari, in particolare
per la cronicità;
• servizi infermieristici;
• continuità assistenziale e ambulatori per MMG;
• spazi per la partecipazione delle associazioni;
• servizi di scelta e revoca e rilascio esenzioni;
• sistema integrato di prenotazione collegato al CUP aziendale;
• servizi sociali per la persona e la famiglia e integrazione con i Servizi sociali per la
fragilità;
• servizio domiciliare di cure palliative;
• servizi per la salute mentale, le dipendenze patologiche e la neuropsichiatria
infantile e dell’adolescenza;
• attività consultoriali;
• attività vaccinale;
• programmi di screening;
• Servizio di Medicina Nucleare;
• Integrazione funzionale con il reparto di degenza sub acuti presente nel Presidio.

“Questa inaugurazione – ha dichiarato il Sindaco Vassallo – è il risultato di anni di impegno delle Amministrazioni dei territori serviti dalla Casa di Comunità. Di relazioni, di incontri pubblici e di collaborazione con le istituzioni regionali che hanno ascoltato e accolto l’appello di assicurare ai nostri cittadini una struttura ospedaliera di prossimità e recepito le richieste che da anni i Sindaci avanzano, di valorizzazione della struttura di via Piave. Un successo per tutti, voluto da tutti, che è anche garanzia di attenzione e tutela della salute pubblica. Per i bollatesi e per tutti i cittadini dei comuni vicini. Appena saranno conclusi i lavori di adeguamento, la struttura di via Piave accoglierà anche l’Ospedale di Comunità, che dovrebbe essere inaugurato entro i primi mesi del 2024. Un altro tassello importante che riattiva una rete di medicina territoriale”.

“Con l’inaugurazione della Casa di Comunità di Bollate compiamo un altro importante passo in avanti nel garantire ai cittadini lombardi una sanità di prossimità, che mira a mettere al centro la persona e a fornire un’assistenza a 360 gradi. L’investimento sulla medicina del territorio da parte di Regione Lombardia trova una concretizzazione in queste strutture dove, grazie anche alla collaborazione con il mondo del sociale, viene rafforzata l’integrazione tra l’assistenza sanitaria, sociosanitaria e socioassistenziale. Grazie ai professionisti e agli operatori che prestano il loro servizio in questa struttura e il cui lavoro quotidiano è fondamentale per garantire una sanità sempre più vicina ai bisogni dei cittadini lombardi – ha dichiarato l’Assessore alla Famiglia, Solidarietà Sociale, Disabilità e Pari Opportunità, Elena Lucchini“.

«Con l’inaugurazione della Casa di Comunità di Bollate prosegue il percorso dell’ASST Rhodense verso una organizzazione sempre più vicina al cittadino, per una presa in carico dei bisogni socio sanitari delle persone. Con l’integrazione tra cure primarie e assistenza specialistica ambulatoriale, le strutture e gli operatori diventeranno un costante punto di riferimento per la comunità – ha dichiarato il Direttore Generale dell’ASST Rhodense, Germano Maria Uberto Pellegata“.

Con l’apertura della Casa di Comunità di Bollate, che si colloca in un’area densamente popolata e ad alto indice d’industrializzazione, alla confluenza di grandi arterie di comunicazione, viene ulteriormente potenziata l’offerta territoriale di servizi socio sanitari sempre più integrati e funzionali.

Le Carte dei Servizi delle Casa di Comunità sono disponibili in formato cartaceo presso le strutture aziendali e possono essere scaricate dal sito internet dell’ASST Rhodense.