Il Prefetto Sgaraglia a Bollate per conoscere le necessità del Nord-Ovest di Milano

46

Claudio Sgaraglia, nominato da poco Prefetto di Milano, questa mattina, giovedì 7 marzo, a Bollate ha incontrato i Sindaci della Zona omogenea Nord Ovest. La visita, richiesta dal Prefetto stesso, si inserisce in un tour iniziato a Cinisello Balsamo nelle scorse settimane e destinato a proseguire nei Comuni della Città metropolitana milanese con l’obiettivo di una miglior conoscenza del territorio e delle sue necessità.

Ad attenderlo in Aula consigliare, il Sindaco di Bollate Francesco Vassallo insieme ai primi cittadini di tutti i 16 Comuni della Zona omogenea Nord Ovest: Arese, Baranzate, Bollate, Cesate, Cornaredo, Garbagnate Milanese, Lainate, Novate Milanese, Pero, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese, Rho, Senago, Settimo Milanese, Solaro, Vanzago.

Dopo l’introduzione del Sindaco di Rho Andrea Orlandi che ha presentato il territorio dal punto di vista dei numeri (oltre 141 chilometri quadrati di territorio e oltre 318mila abitanti) la parola è passata agli altri amministratori che hanno descritto alcune criticità comuni e chiesto alcune azioni concrete e di stringente necessità.

Tra le richieste più importanti, l’attivazione del progetto di collaborazione sovracomunale delle Polizie locali con l’obiettivo di compensare le carenze di personale di ogni singolo ente e di usufruire, grazie alla collaborazione dei comandi, di forze maggiori. Una condivisione delle forze che consentirebbe di gestire meglio alcuni servizi straordinari di vigilanza che oggi non possono essere attivati a causa del numero limitato di agenti a disposizione dei singoli Comuni.

Ma altri sono stati i temi affrontati, dalla mobilità al tema dello spaccio di droga nel Parco delle Groane, dalle criticità educative dei cittadini più giovani alle grandi opere del PNRR di cui la Prefettura è ente di controllo.

“Siamo molto contenti di questa visita e della disponibilità del prefetto Sgaraglia ad ascoltarci e stimolare le nostre richieste – ha detto Francesco Vassallo. Il Prefetto ha voluto fortemente questi appuntamenti territoriali dando subito un segnale importante di attenzione e vicinanza alle nostre realtà locali e di desiderio di comprensione, funzionale alla gestione delle criticità e alle problematiche. Lo ringraziamo per l’interesse che ci ha dimostrato, sicuri che una collaborazione a 360 gradi possa essere una modalità di costruzione efficace della gestione dei problemi, destinata a dare interessanti risultati in futuro”.

Dopo le tappe di Cinisello Balsamo e di Bollate, il tour del Prefetto proseguirà il prossimo 15 marzo nella Zona omogenea Abbiatense Magentino. L’incontro sarà ospitato nel Comune di Gaggiano.