Il Consiglio comunale chiede vaccini e ristori per i bollatesi in zona rossa

1949

Il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità la mozione urgente sul tema “Campagna vaccinale”. Un risultato importante per la città, nel corso della seduta di lunedì 22 febbraio, che ha visto le forze politiche senza distinzione di colore, dare l’assenso a una linea finalizzata a portare l’attenzione delle istituzioni regionali e delle autorità sanitarie sul caso di Bollate, soprattutto in seguito all’istituzione della zona rossa.

Ecco le richieste contenute nella mozione:

– dedicare, da subito, l’ospedale di Bollate alle vaccinazioni degli anziani, senza farli spostare verso strutture sanitarie fuori dal comune
– prevedere un tampone agli studenti delle scuole di Bollate, prima del loro ritorno in classe
– introdurre forme di agevolazioni economiche e/o fiscali per le attività commerciali e artigianali locali che hanno dovuto chiudere per l’applicazione della “zona rossa”
– riconoscere aiuti economici specifici alle famiglie bollatesi che hanno dovuto ricorrere a forme di aiuto per accudire i propri figli a casa.

“L’approvazione della mozione – dice il Sindaco Francesco Vassallo – è la dimostrazione che quando le istituzioni lavorano insieme per il bene della propria comunità, i risultati sono tangibili e concreti e che a volte “alzare la voce” e “indignarsi”, come ho fatto nei giorni scorsi, per scelte ritenute sbagliate serve a ottenere ascolto. Come è evidente da questo importante obiettivo raggiunto”.

Il testo integrale della mozione, Clicca qui.