I ragazzi di Summer Aut e il loro murales agli orti didattici

119

Inaugurato lo scorso mese di settembre il murales realizzato quest’estate dai bambini del centro estivo inclusivo SUMMER AUT di ABPSI ONLUS sul muro di fondo degli orti didattici di via De Gasperi a Bollate. È allegro e colorato, semplice e di impatto immediato: le manine dei bambini e degli educatori, dipinte a pennello dai più grandi e a rullo da tutti, si spingono verso un grande arcobaleno. Anche il messaggio è semplice: lavorare insieme permette di raggiungere anche altissime mete, con la possibilità di includere tutti, anche bimbi con disturbi dello sviluppo, perché, come i colori, siamo tutti diversi e ognuno ha la sua luce.

Il minicamp estivo di ABPSI ONLUS, che accoglie anche bambini con Disturbi dello Spettro Autistico, è arrivato alla sua terza edizione: dopo le chiusure sociali legate alla pandemia del 2020 la cooperativa bollatese ha deciso di permettere ai propri piccoli utenti di sperimentare nuovamente l’immersione sociale inserendo anche bambini del quartiere e figli/figlie dei propri dipendenti e collaboratori.

Il progetto murales di quest’anno è stato supportato dall’Amministrazione comunale di Bollate che ha patrocinato l’iniziativa. Quest’anno e per l’estate del 2024 il servizio SUMMER AUT di ABPSI ONLUS viene sostenuto dall’importante progetto “TERZO TEMPO – cantieri per la vita interdipendente”.

“Terzo Tempo – Cantieri per la vita interdipendente” è un progetto finanziato dal Fondo Inclusione Autismo istituito dal Ministero per le Disabilità e Regione Lombardia. Si inserisce nell’esperienza pluriennale del percorso “Terzo Tempo – Persone che generano valore sociale”, attivo dal 2015 nell’Ambito Territoriale di Garbagnate Milanese, valorizzando le capacità di co-progettazione tra attori diversi della comunità maturate nel corso degli anni. Il progetto promuove l’inclusione sociale, il benessere e la qualità della vita delle persone con disturbo dello spettro autistico, nonché dei familiari e dei caregiver, coinvolgendo attivamente la comunità e sviluppando ulteriormente la rete collaborativa in modo sostenibile nel tempo. “Terzo Tempo – Cantieri per la vita interdipendente” si articola in tre linee di azione (assistenza alla socializzazione, sostegno all’attività scolastica, inserimento in attività di valore sociale) e vede come capofila l’Azienda Sociale Consortile Comuni Insieme, in partnership con altri 6 enti non profit del territorio