I numeri Covid crescono. Il messaggio del Sindaco Vassallo

2229

“Care cittadine e cari cittadini,

putroppo i dati relativi ai contagi nella nostra città, forniti da ATS ai Sindaci con cadenza giornaliera, evidenziano un “balzo in avanti” di più di 120 contagi rispetto all’ultima rilevazione di due giorni fa. Aggiungiamo i numeri in crescita (impetuosa) registrati nelle ultime giornate nelle scuole di Bollate. Ad oggi contiamo 412 positivi in città di cui quasi il 30% nella fascia di età 0-20 anni.
Questo quadro non deve allarmare più di tanto perchè la percentuale di popolazione bollatese vaccinata è alta, sopra la media regionale e dell’Area metropolitana di Milano, come dai dati nella foto, presi dal sito regionale dedicato.

Ma seppure la situazione non sia critica, abbiamo tutti noi un dovere, prima morale e poi civico e sanitario, di NON abbassare la guardia, di continuare a esercitare la massima attenzione, di proteggere le persone fragili, i nostri nonni, i nostri figli e tutti coloro che hanno problemi di salute importanti. E vi invito a vaccinarvi e a far vaccinare!

Non voglio cedere a polemiche sterili tra chi si vaccina e chi ha deciso di non farlo: è una scelta personale e come tale va rispettata. Ma non possiamo nemmeno nascondere l’evidenza scientifica del fatto che i vaccini ci stanno permettendo di “tenere botta” alla pandemia: lo scorso anno, in una situazione simile, gli ospedali erano sull’orlo del collasso; quest’anno la malattia si sviluppa, nella stragrande maggioranza dei casi, come un’influenza curabile a casa. Però abbiamo ugualmente il dovere di usare cautela e attenzione. Le feste natalizie sono alle porte, la voglia di passarle in famiglie allargate, di festeggiare con gli amici per dimenticare i problemi quotidiani che ci attanagliano è legittima. Facciamolo in sicurezza, indossando quando possibile la mascherina e facendo attenzione a segnalare alle autorità sanitarie qualsiasi sintomo sospetto. La salute di tutti noi è un bene troppo prezioso per metterlo a repentaglio con atteggiamenti che possono essere pericolosi per noi e per i nostri cari.

Mi auguro che accogliate senza polemiche questo mio appello, dettato unicamente dalla preoccupazione di evitare ulteriori restrizioni alle nostra attività quotidiane: non possiamo più permetterci di tornare a situazioni di chiusura, parziali o totali, di intere attività. Sarebbe un prezzo troppo alto da pagare.

Francesco Vassallo
Sindaco di Bollate