Convenzioni con il Comune per le attività del territorio che vogliono crescere 

67

Dal Comune, un’opportunità riservata alle attività o negozi che operano a Bollate o nella Città Metropolitana di Milano e Province limitrofe, per ampliare la propria clientela. Che è anche un’opportunità per i propri dipendenti comunali, collaboratori e parenti, di fare acquisti o beneficiare di servizi a prezzi agevolati, promozioni dedicate o agevolazioni sull’acquisto di bei e servizi nelle attività del circondario.

Parte con questo spirito il nuovo progetto del Comune che prevede il Convenzionamento tra l’ente e le realtà commerciali e di servizio locali con un obiettivo di potenziamento, come previsto dalle proprie competenze, delle opportunità di welfare comunale per il proprio personale e con un occhio alla crescita della città.

“Un’idea nuova per noi ma che ha moltissimi precedenti e che prende le mosse dal settore privato dove, da sempre, sono previste queste tipologie di collaborazioni – spiega Lucia Rocca Assessore al Commercio. Si tratta di un’iniziativa a costo zero per l’Amministrazione e per i soggetti coinvolti, che rappresenta un’opportunità per gli esercizi commerciali cittadini di ampliare la clientela applicando condizioni particolari ai dipendenti comunali, al personale in servizio e relativi parenti. Rappresenta, inoltre, un’ulteriore passo avanti nelle politiche attive dell’Amministrazione a favore della città”.

Ma vediamo chi può fare la richiesta, quali sono le modalità e quali i settori o le categorie merceologiche/servizi ammessi:

1) CULTURA, SPORT E TEMPO LIBERO: cinema, teatri, musei, gallerie d’arte, librerie e abbonamenti aquotidiani, riviste e abbonamenti pay tv, palestre, piscine e centri sportivi, campi golf, centri ricreativi chepropongono corsi per il tempo libero;

2) SERVIZI DI RISTORO: ristoranti, pizzerie e tavole calde, gelaterie, pasticcerie, servizi di catering;

3) SERVIZI MEDICO-SANITARI E ASSISTENZIALI: laboratori di analisi, centri diagnostici polispecialistici,centri di riabilitazione e di fisioterapia, servizi di assistenza domiciliare, attività commerciali per la fornitura eil noleggio di presidi sanitari, farmacie e parafarmacie, centri di ricovero;

4) SERVIZI FORMATIVI ED EDUCATIVI: asili nido, scuole dell’infanzia, ludoteche, campi-scuola, centri estivi,scuole di musica o di lingua, università, servizi di studio assistito, servizi di assistenza all’infanzia;

5) SERVIZI DI TRASPORTO erogati da società che operino nel settore del trasporto pubblico;

6) SERVIZI DI MOBILITÀ: concessionarie auto/moto, noleggio di veicoli, biciclette, bici elettriche, altri mezzidi trasporto a motore ed ecologici;

7) SERVIZI NEL SETTORE DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA (supermercati, CentriCommerciali e outlet);

8) SERVIZI RICREATIVI E DI SVAGO: agenzie di viaggi e turismo, tour operator e catene alberghiere;

9) CORSI DI FORMAZIONE: apprendimento lingue, informatica, etc.;

10) SERVIZI DI CURA DELLA PERSONA: centri benessere, estetisti, parrucchieri, centri specializzati in diete enutrizione, etc;

11) ALTRI SERVIZI: servizi e forniture informatiche, agenzie di servizi, e altri servizi alla persona non rientranti nell’elencazione precedente, etc.

Come fare? Gli interessati possono compilare la richiesta di convenzionamento (documenti cliccando qui), con allegato il listino prezzi, e inviare il tutto all’indirizzo comunale di posta elettronica certificata comune.bollate@legalmail.it. Ricevuta la proposta, l’Ufficio comunale procederà con la formalizzazione della collaborazione, riservandosi la possibilità di richiedere integrazioni ritenute utili, nonché di chiedere pareri alle associazioni di categoria o ai consigli degli ordini di riferimento per il sussistere di eventuali limiti alla collaborazione.

La convenzione, una volta stipulata, avrà durata biennale. Scopri tutto cliccando qui