“Adottali, l’amore non si compra”. Ecco la nuova campagna LAV

331

Molto spesso i cuccioli che vengono acquistati nei negozi e sulla rete provengono dal traffico illegale. Questi cuccioli vengono importati dall’ Est Europa (Ungheria, Slovacchia, Polonia, Romania, Repubblica Ceca) si stima che il 50% muoia durante il trasporto, staccati prematuramente dalla mamma, senza vaccinazioni, con documenti falsi e spesso malati. Dietro questo business si nascondono gruppi organizzati, che importano gli animali e li smerciano attraverso venditori compiacenti: sono circa 8.000 i cuccioli che ogni settimana vengono importati in Italia, per un valore commerciale di circa 5.600.000 euro.

E’ importante invitare i cittadini che vogliono avere un amico a quattro zampe a non comprarlo ma adottarlo nei canili o gattili, questo per contribuire anche a diminuire le spese che i Comuni hanno per il mantenimento dei cani persi o abbandonati sul territorio comunale, ricordiamo che un solo cane in canile costa mediamente 1.277,50 euro l’anno.