7 giugno: una passeggiata commemorativa in ricordo dell’esplosione del polverificio Sutter & Thevenot di Castellazzo

1339

Mercoledì 7 giugno l’episodio dello scoppio della Fabbrica Sutter & Thévenot, avvenuto nel 1918 a Castellazzo di Bollate, verrà ricordato attraverso una passeggiata che, con ritrovo alle ore 18.00 dal parcheggio della Stazione di Bollate Nord in via S. Pietro, raggiungerà i luoghi dei fatti. Un invito non solo a ricordare, ma anche a riflettere su temi importanti come la dignità, i diritti, il lavoro, la giustizia, la guerra, il ruolo civile e sociale delle donne.

Un’iniziativa di sensibilizzazione civile in memoria delle 59 vittime, per la maggior parte donne, che persero la vita durante lo scoppio della fabbrica di munizioni in pieno periodo bellico.

“La ricorrenza del 7 giugno è importantissima per la nostra comunità – dice l’Assessore alla Cultura e Pace Lucia Albrizio – perché ci riporta a riflettere su temi da sempre urgenti e universali come la Pace e il ruolo fondamentale delle donne nella società civile e nel lavoro. Accanto a questi, la tragedia del polverificio ci impone la responsabilità di tenere viva la memoria storica, intesa come valore fondante per la costruzione di una società equa e pacifica, rendendoci inoltre cittadini consapevoli della storia del nostro territorio.”

La passeggiata si concluderà alla cabina elettrica, unico manufatto dell’epoca rimasto presente sul luogo e testimone dei fatti, e sulla quale nel 2018 l’artista Ale Senso ha realizzato il murale in ricordo delle operaie morte nella tragedia.

Ai piedi della cabina l’Assessore alla Cultura e Pace Lucia Albrizio metterà a dimora una pianta di rose bianche, per rinnovare simbolicamente la memoria di tante giovani vite spezzate, allora come ancora oggi, su un luogo di lavoro. “Ringrazio Fondazione Augusto Rancilio, proprietaria del terreno su cui sorgeva lo stabilimento – continua l’Assessore – per la cura di questo luogo carico di memoria e per la sinergia instaurata con l’Amministrazione Comunale che consente, ormai da anni, una reciproca e proficua collaborazione.”

A seguire verranno lette alcune suggestive testimonianze storiche delle lavoratrici della fabbrica sopravvissute allo scoppio e un estratto del racconto “52 rose di polvere” scritto dal bollatese Davide Settembre e ispirato all’episodio dello scoppio dello stabilimento Sutter & Thevenot.

PROGRAMMA

  • Ore 18: Ritrovo presso il parcheggio della stazione di Bollate Nord, Via San Pietro.
  • Ore 18.15 partenza del gruppo
  • Ore 19: Arrivo alla cabina elettrica del murale
  • Ore 20: ritorno in via San Pietro

Iniziativa gratuita

Info presso l’Ufficio Cultura del Comune di Bollate | 02.35005575 | cultura@comune.bollate.mi.it