Il Comune distribuisce mascherine riutilizzabili a tutti i cittadini. Ecco come.

2359

Si svolgerà sabato 11 e domenica 12, dalle ore 10 alle 18, la nuova distribuzione GRATUITA di mascherine protettive naso/bocca da parte del Comune di Bollate. Si tratta di mascherine riutilizzabili che verranno fornite a ogni cittadino grazie alla disponibilità delle associazioni che collaborano con l’Amministrazione comunale nell’ambito del COC (Centro operativo comunale).

La distribuzione si svolgerà nelle scuole sede di seggio elettorale, ad eccezione di via Verdi dove le mascherine saranno distribuite presso la scuola materna, e ogni rappresentante per nucleo familiare potrà ritirare le mascherine per la sua famiglia, recandosi all’istituto scolastico dove normalmente vota, in uno dei due giorni previsti per la distribuzione. Per coloro che non hanno un seggio elettorale assegnato, nei giorni successivi verranno comunicati i luoghi esatti dedicati alla consegna specifica.

Ecco le sedi di seggio elettorale dove avverrà la consegna delle mascherine:

  • BOLLATE CENTRO: Sedi vie Verdi (scuola materna), Fratellanza e Montessori
  • OSPIATE: Sede via Galimberti
  • CASCINA DEL SOLE: Sede via Coni Zugna
  • CASSINA NUOVA: Sedi vie Brianza e Como
  • CASTELLAZZO: Sede via Fametta

Per saperne di più
Le mascherine distribuite sono in tessuto non tessuto (TNT) a doppio strato, di due misure diverse, e verranno consegnate impacchettate singolarmente. Il costo totale per il Comune è stato di circa 18mila euro e per l’acquisto sono stati utilizzati sia le donazioni del fondo Covid effettuate dai bollatesi che un contributo arrivato da Cap Holding, la partecipata del Comune che si occupa della gestione del ciclo idrico.

“Insieme ai capigruppo di tutte le forze politiche presenti in Consiglio comunale, abbiamo pensato di usare le risorse raccolte grazie alle donazioni dei cittadini per l’acquisto di un bene utile a tutti – spiega il Sindaco Francesco Vassallo. Le mascherine, insieme al distanziamento, rappresentano ad oggi l’unica vera prevenzione alla diffusione del Coronavirus. Utilizzarle con costanza è una buona abitudine che ci mette tutti più al sicuro dalla diffusione di questo terribile virus”.