22 aprile. Giornata della Terra

429

Il 22 aprile è la Giornata della Terra 2022 e il Sindaco Francesco Vassallo, con l’Assessore Ida deFlaviis, desiderano raccontare una bella storia bollatese, che ha commosso e fatto riflettere, una volta di più, su come lo spirito di collaborazione di tutti i cittadini e cittadine, anche e soprattutto dei più piccoli, sia importante per chi amministra una città.

“La storia che vogliamo raccontare – dicono Sindaco e Assessore – è quella di un melo cotogno nato spontaneamente nel giardino della nostra scuola elementare Iqbal Masih: un piccolo ramoscello che, da subito, ha dato i suoi frutti: lucide e gustose mele cotogne che i bambini e le bambine, lo scorso anno, hanno pazientemente atteso fino a maturazione e, infine, orgogliosamente assaggiato.

Poi però l’alberello ha avuto un cedimento e si è piegato in modo innaturale sotto il peso della sua folta chioma, quasi a spezzarsi. Preoccupati all’idea di perdere il loro melo e i suoi deliziosi frutti i bambini e le bambine della scuola hanno scritto al Sindaco e all’Assessore all’Ambiente chiedendoci di aiutarli a salvare il fragile alberello.

Siamo intervenuti, ovviamente, e grazie ai nostri esperti il melo è stato riportato nella sua posizione originaria, sostenuto da appositi supporti. Ora la scuola sta organizzando per venerdì 22 aprile, in occasione della Giornata della Terra, una bella festa proprio intorno melo salvato.

Il Comune sarà presente per ringraziare i bambini e bambine per il bell’esempio che hanno dato a noi adulti, per sensibilizzarci a un tema, quello ambientale e della sua salvaguardia, sempre attuale. Di attenzione alla natura, in primo luogo, ma anche di buona e positiva collaborazione. Governare una città non è facile e solo grazie alla partecipazione attiva di tutti si possono fare pic-cole e grandi cose; per rendere più belle, serene e le nostre città.
Grazie bambini e bambine!”

Francesco Vassallo, Sindaco
Ida deFlaviis, Assessore all’Ambiente