10mila mascherine donate a Bollate. Serviranno per gli esami di maturità

421

Si chiamano Zhang Shabo e Wei Dan. Sono marito e moglie e hanno regalato al Comune 10mila mascherine protettive di prima barriera per ringraziare Bollate e l’italia per il calore con il quale sono stati accolti, giovani immigrati, al loro arrivo da Shangai nel lontano 1990.

Hanno vissuto diversi anni a Ospiate e grazie alla parrocchia e a molti bollatesi, hanno trovato aiuto, solidarietà e amicizia. Al punto che poi, diventati genitori, la coppia ha scelto come padrino per i due figli nati in Italia il nostro concittadino Marco Moschetti. Proprio lui che oggi ha fatto da tramite per questa importante donazione consegnata in sala Giunta, direttamente al Sindaco Francesco Vassallo.

“Dopo la donazione degli imprenditori cinesi dello scorso marzo, un altro gesto di grande valore a favore della nostra città da chi ha vissuto tra noi e ora vuole ringraziarci per l’accoglienza ricevuta – ha detto il Sindaco. Anche questa volta non si può non notare, dietro a questo gesto importante, la vicinanza che la Cina vuole dimostrare al nostro Paese. Una bella dimostrazione di civiltà che accogliamo con piacere sia perchè offre un aiuto concreto alla nostra comunità, sia perché rinsalda le relazioni tra due popoli, toccati per primi e in modo profondo da questa emergenza sanitaria”.

Oltre ad aver più volte confermato l’affetto tra i due Paesi, la coppia, che oggi vive a Cerro al Lambro e ha consegnato le mascherine anche a nome del Gruppo Amici di XU Guangai, ha ribadito l’affetto e la simpatia per Bollate e la speranza che un piccolo gesto possa contribuire a diffondere lo spirito di solidarietà e collaborazione fondamentale nei periodi difficili come questo.

A fine incontro, il Sindaco ha donato ai due ospiti la medaglia della Città di Bollate come ringraziamento per il pensiero e il gesto. Le mascherine ricevute saranno utilizzate per gli uomini e le donne in prima linea in questi giorni: la Protezione Civile, i Carabinieri e le associazioni ANA e ANC locali. Ma anche per i docenti, il personale amministrativo delle scuole e per le prossime Commissione di esame di maturità dei due istituti superiori di Bollate.