Rimosse le facce “contro il bullismo” di piazza A.Moro. I “proprietari” possono richiederle

1145

Un sorriso. 150 sorrisi di cittadini bollatesi. Come “dispetto” della città alla violenza e all’abuso della forza, contro i diritti altrui. Erano questi gli obiettivi del muro con oltre centocinquanta facce che sorridono del progetto “Contro il bullismo – Bollate ci mette la faccia”. Era stato messo in campo dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’artista e scenografo Walter Marinello e inaugurato a luglio 2016. A 3 anni di distanza, dei 150 volti ne erano rimasti poco più della metà per via dei continui atti vandalici. E così il Comune, in collaborazione con i volontari della Velostazione di Alessandro Parisi, hanno deciso di rimuoverli e di colorare il muretto che li accoglieva, in una tinta coordinata con i palazzi della piazza.

Ma ora che fine faranno i calchi?
Verranno messi a disposizione dei proprietari che potranno ritirarli direttamente in Comune.

“È un peccato – ha commentato il Sindaco Francesco Vassallo – perchè altrove l’opera non è stata distrutta come a Bollate. Però non era più possibile lasciare quei calchi dimezzati; era una questione di decoro della piazza principale di Bollate. Così abbiamo pensato di lanciare l’iniziativa del recupero”.

i cittadini interessati a entrare in possesso del calco del proprio viso, se ancora disponibile, potranno scrivere all’indirizzo lineadiretta@comune.bollate.mi.it e fissare un appuntamento per la verifica e il ritiro.