Primo giorno di scuola. Ecco i lavori anti-Covid realizzati per la sicurezza degli studenti

439

Lunedì 14 settembre 2020 è ricominciato l’anno scolastico per le scuole primarie (M. Polo, Rosmini, Montessori, Don Milani e Masih) e secondarie di primo grado (L. Da Vinci, E. Montale, A. Gramsci e G. Leopardi) di Bollate. Insieme all’augurio dell’Amministrazione per un buon inizio all’insegna della sicurezza e del rispetto delle nuove regole che tutti dobbiamo mettere in pratica, facciamo una sintesi dei tanti lavori effettuati durante l’estate per adeguare gli istituti alle norme legate all’emergenza Covid. E non solo.

In primo luogo, su richiesta dei dirigenti scolastici, ci si è dedicati alla riorganizzazione degli spazi: sono state create nuove aule didattiche e sono state ampliate alcune classi esistenti al fine di garantire la distanza interpersonale di almeno un metro tra gli studenti.

Anche l’accesso agli edifici è stato ripensato, per una migliore gestione dell’entrata e dell’uscita degli studenti e per ridurre al minimo il rischio di assembramenti.

Grazie alla collaborazione di Gaia Servizi e delle associazioni dei genitori, sono state imbiancate tutte le nuove aule e il Settore Lavori Pubblici ha provveduto anche ad eseguire diversi lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria non programmati ma utili a risistemare le scuole per la miglior accoglienza dei ragazzi.

Tutti questi interventi sono stati fatti rapidamente dal Comune che, in meno di un mese, ha dovuto trovare le risorse per circa 70mila euro e far partire i cantieri, rivedendo la programmazione e, in stretto coordinamento con i dirigenti scolastici, le priorità. Ecco i principali interventi:

Asili nido: sono stati creati degli spazi sicuri nei giardini, per favorire le attività all’aperto con il posizionamento di apposite delimitazioni o con la pavimentazione antitrauma. A breve verranno installati dei gazebo.

Scuole materne: sono state realizzate nuove pavimentazioni esterne, con piastrelle antiscivolo, in gomma antitrauma o in erba sintetica. Dove necessario, sono state ritoccate le pareti umide ed è stata rifatta l’imbiancatura. Nelle aule sono stati rifatti i pavimenti in gomma colorata.

Scuole elementari: i lavori principali si sono concentrati nelle scuole delle vie Diaz, Como e Galimberti. Sono stati sistemati i percorsi esterni di ingresso, con nuove pavimentazioni, e adeguate le aule anche con nuove pareti, la demolizione di divisori, l’installazione di nuove LIM e molte imbiancature.

Scuole medie: i lavori più consistenti si sono concentrati in via Fratellanza, una delle scuole più vecchie e più bisognose di interventi. Gli interventi più importanti sono stati fatti al piano semi interrato danneggiato dall’umidità e dagli enormi platani addossati all’edificio. Tra le altre cose, sono state rifatte e tinteggiate molte pareti ed è stato realizzato un nuovo sistema di raccolta dell’acqua piovana. In via Verdi, invece, proseguono i lavori di ecoefficientamento energetico finanziati dalla Comunità Europea. Come da programma sono stati completati tutti i lavori all’interno dell’edificio, in modo che il cantiere, che dovrebbe essere chiuso entro il prossimo inverno, non interferisca con la didattica.