Il decalogo dell’acqua? Lo facciamo insieme

723

Al via la nuova iniziativa dell’Amministrazione comunale che prevede il coinvolgimento dei cittadini di Bollate nell’attivazione di buone pratiche per il risparmio idrico. L’iniziativa è nata dall’Assessore ida De Flaviis che ha deciso di fare una campagna di comunicazione sulla riduzione dei consumi dell’acqua in un momento in cui la siccità sta diventando sempre più un problema e per questo è sempre più necessario per tutti ridurre gli sprechi inutili.

Come si sviluppa la campagna? Attraverso un percorso di partecipazione che consente a ogni cittadino che lo desideri, di segnalare una buona pratica che fa o vorrebbe fare, per far diventare le azioni corrette un patrimonio comune della nostra collettività.

“Sappiamo l’interesse dei nostri cittadini alla partecipazione e la loro attenzione e sensibilità sul tema dell’acqua – dice Ida De Flaviis – e per questo ci siamo immaginati di raccogliere piccoli consigli che ognuno mette già in pratica. Alcune idee ci sono arrivate spontaneamente, come è successo per la signora che ci ha segnalato il riutilizzo dell’acqua della pasta (non salata) e che io ho subito messo in pratica”.

Molto semplice la modalità di partecipazione all’iniziativa. Basta mandare una mail all’indirizzo lebuonepratiche@comune.bollate.mi.it specificando nome, cognome ed età (non ci sono limiti per la partecipazione) entro il 28 aprile 2023. rispondendo a una o entrambe le seguenti domande:

  • Quale buona azione di risparmio idrico pratichi già
  • Quale buona azione di risparmio idrico vorresti introdurre nella tua quotidianità

Tutte le risposte ritenute attuabili verranno poi pubblicate su una pagina del sito del Comune e potranno essere votate da tutti i cittadini (le modalità verranno indicate in seguito). Le 20 buone pratiche più gettonate diventeranno, insieme ai loro autori, testimonial di una campagna ad hoc sul risparmio idrico del Comune di Bollate.

“Come avvenuto in passato con altrettante campagne di comunicazione partecipate – spiega l’Assessore Ida De Flaviis – spero che anche questa volta i nostri cittadini accolgano con entusiasmo l’iniziativa e diano il loro contributi di idee alla diffusione di buone pratiche sulla riduzione del consumo idrico”.