Al via i lavori di potenziamento della rete fognaria con Gruppo CAP

986

Un investimento di 900mila euro per potenziare e migliorare un servizio essenziale per tutti i cittadini. Il cantiere ha una durata prevista di 7 mesi e si alternerà su vicolo Cavour, via Vittorio Veneto, via Turati, via Bruno e via Piave.

Un importante intervento per potenziare e migliorare la rete di fognatura a Bollate. Partiranno a metà febbraio i lavori di Gruppo CAP, green utility che si occupa del servizio idrico della Città metropolitana di Milano, necessari per rendere la rete più moderna e adeguata alle esigenze degli abitanti del Comune, e per assicurare che le acque reflue siano correttamente inviate all’impianto di depurazione per assicurare la massima tutela dell’ambiente.

Si tratta di un intervento importante, per un investimento di 900mila euro, che prevede scavi profondi per posare le nuove reti e diverse squadre di operatori al lavoro nelle strade cittadine. Il cantiere avrà una durata di 7 mesi, e si alternerà in diverse strade. Punto di partenza è vicolo Cavour, dove sono già stati effettuati piccoli scavi per prelevare campioni di terreno da analizzare.

ECCO LE TAPPE

Per le prime tre settimane di febbraio il cantiere occuperà soltanto vicolo Cavour, dove verrà istituito il divieto di accesso alle automobili, con preavviso ai residenti. Sarà in ogni caso sempre garantito il transito pedonale. A marzo il cantiere si sposterà in via Vittorio Veneto, con partenza da piazza San Francesco. Durante i lavori verrà chiusa la carreggiata verso Senago (in direzione Nord) mentre verrà istituito il doppio senso di marcia sull’altra carreggiata.

La road map prevede che nei mesi di marzo, aprile e maggio il cantiere proseguirà in via Vittorio Veneto, verso l’incrocio con via Roma e, successivamente, con via Turati, via Parri e via Seveso. In tutti i casi sarà organizzata una chiara segnaletica relativa ai divieti di sosta o ai percorsi alternativi. Nei mesi di maggio e giugno si lavorerà alla sostituzione della rete in via Turati e sarà necessario chiudere la via la traffico. Sarà dunque necessario modificare la viabilità di diverse vie limitrofe, incluso un tratto del percorso della linea 566 (Paderno Dugnano-Milano Roserio). Anche in questo caso, sarà approntata una segnaletica chiara e il Comune provvederà a comunicare per tempo tutte le variazioni alla viabilità.

Infine, dalla metà di giugno si sposterà in via Piave, interessando dapprima la porzione di via verso Novate, prima del parcheggio dell’ospedale, per circa 2 settimane, per poi procedere verso l’ospedale stesso (previste 6 settimane di lavori), con la fase finale in via Bruno. Per tutta il periodo in cui il cantiere sarà posizionato in via Piave, sarà necessario chiudere la carreggiata verso Novate (direzione Sud) e istituire il doppio senso di marcia sull’altra carreggiata. Verranno posizionati divieti di sosta lungo la via. Sarà in ogni caso garantito l’accesso all’ospedale sia per i mezzi di emergenza sia per gli utenti.

Le modifiche alla viabilità e le deviazioni lungo percorsi alternativi sono comunicate in modo chiaro tramite la consueta segnaletica stradale gialla, e verranno aggiornate, seguendo lo spostarsi del cantiere, sulla pagina web dedicata a questo intervento, cliccando qui. 

I CONTATTI

I tecnici di Gruppo CAP sono in costante rapporto con il Comune di Bollate e la ASST: insieme e grazie al prezioso supporto della Polizia locale si stanno mettendo in atto tutte le misure per limitare i disagi e per offrire per tempo ai cittadini tutte le informazioni utili. Per segnalare situazioni particolari o chiede maggiori dettagli è possibili inviare una mail a comunicazione.cantieri@gruppocap.it