Terza Festa dell’Europa, un successo

58

Per il terzo anno consecutivo, l’Amministrazione  comunale ha festeggiato la Festa dell’Europa con diverse iniziative che hanno visto il coinvolgimento e la partecipazione di tanti bollatesi, soprattutto giovani.

“Come Amministrazione ringraziamo tutti coloro che hanno aderito alle iniziative promosse in occasione della Festa dell’Europa; dimostrazione di quanto sia forte lo spirito europeista anche nella nostra città – ha detto l‘Assessore alle Politiche europee Lucia Rocca. Un ringraziamento particolare ai ragazzi, insegnanti e presidi delle scuole bollatesi che hanno dato il loro contributo attivo all’evento”.

Nelle scuole bollatesi, sono stati circa 2500 i bambini coinvolti in attività di stampo europeo. Di questi, 450 bambini che frequentano il pre e post scuola hanno lavorato sotto la guida degli educatori della Coop. Pianeta Azzurro anche realizzando bandiere e cartelloni sul tema dell’unione nella diversità. Nella mattina del 9 maggio, inoltre, si è tenuta la visita in alcune scuole da parte dell’Assessore alle Politiche europee, Lucia Rocca, dell’assessore al Bilancio, Giuseppe De Ruvo e del Consigliere comunale Enrico Confalonieri. A mezzogiorno, tutti i ragazzi delle scuole, hanno pranzato con il tradizionale menu speciale «europeo» su tovagliette a tema.

Dopo le scuole è stata la volta dell’incontro molto partecipato, la sera del 9 allo Spazio Europa Giovani, dal titolo Viaggio in Romania: usi, costumi e curiosità con la giovane rumena Alina Buzatu che ha raccontato il suo Paese entrato nell’Unione ne 2007 e oggi a capo della Presidenza di turno. L’iniziativa ha previsto un assaggio finale di prodotti tipici ed è stata realizzato in collaborazione con il Cral del Comune di Bollate che a giugno effettuerà un viaggio culturale in Romania.

A chiudere i festeggiamenti, l’inaugurazione, venerdì 10 maggio 2019, della mostra Sulle tracce dei francesi in Lombardia e a Bollate installata nell’atrio del Comune e realizzata dai ragazzi della 4^A del Liceo Primo Levi di Bollate nell’ambito del progetto europeo PON ESABAC coordinato della professoressa di francese Giuliana Cuoghi. Presenti il sindaco Francesco Vassallo e gli Assessori Lucia Rocca e Giuseppe De Ruvo. La mostra, divisa nelle sezioni Storia (dalla Repubblica Cisalpina al Regno Italico), Sociologia (dalla sociabilità nobiliare alla socialbilità borghese) e Diritto (il Codice Civile), è stata ben illustrata dai ragazzi, autori anche della traduzione in francese dei testi, e dai loro professori di storia in francese Sergio Giuntini e di filosofia in francese Stéphane Finetti.
Ricordiamo che il progetto dell’istituto Levi è stato scelto a rappresentare l’Italia settentrionale per i festeggiamenti del 10° anniversario dell’istituzione del doppio diploma di maturità italo-francese (Esabac) siglato dai rispettivi Ministeri dell’Istruzione.