“Stanze urbane”, anche Bollate avrà la sua Biblioteca degli alberi

1043

“Le Stanze Urbane” di Bollate prendono forma. Il progetto di riqualificazione urbana voluto dall’Assessore Vania Bacherini e iniziato con il Parco Expo, prima, e con la riqualificazione di via Zandonai, poi, si arricchisce di un altro tassello: il parco di via Repubblica, nell’ambito del progetto della ex Timavo.

“Le Stanze urbane, come mi piace chiamarle pensando ad un progetto coordinato di riqualificazione della città legata all’arredo Urbano – dice l’Assessore Vania Bacherini – hanno una forte valenza identitaria all’interno della città. Sono luoghi dell’abitare, luoghi capaci di offrire un senso di appartenenza e dello stare insieme. Il verde svolge in questo contesto un ruolo fondamentale! Dopo il Parco Expo e la forestazione di via Zandonai, il nuovo progetto è un giardino caratterizzato da stanze, una Biblioteca degli alberi appunto. All’interno di ognuna delle stanze, ci saranno essenze erboree diverse; i camminamenti e gli arredi contribuiranno a rendere questo luogoun luogo dell’abitare”.

Si tratta di un giardino bello e tutto da vivere, adatto anche alla ricerca di tranquillità. Ma vediamo le sue caratteristiche principali:

Il perimetro del parco sarà segnato da filari alberati di tigli, a prosecuzione degli alberi già previsti lungo via Repubblica e del viale pedonale che attraverserà l’intera area. I confini a sud ed est saranno delimitati da una barriera di carpini che faranno barriera rispetto agli edifici residenziali esistenti e in progetto.

Il parco sarà attraversato da due percorsi principali,realizzati in calcestruzzo architettonico dalle tonalità delicate e delimitati da elementi simili alla pietra naturale, che permetteranno di entrare nel suo “cuore”, sia da via Repubblica sia dal viale pedonale previsto dal progetto.

Nella parte centraledel parco, verrà realizzata un’area per la sosta con panchine dalle linee semplici ed essenziali, all’ombra di alberi slanciati. Alcune aree a prato saranno vere e proprie stanze, abbellite da specie ornamentali di vari colori.

Ad abbellire il tutto, alcuni elementi di grande bellezza e semplicità: il Bosco delle betulle che, grazie alla corteccia decorativa degli alberi bianchi anche in assenza di foglie, darà un tocco elegante nella stagione invernale; The Tree, un albero dall’aspetto monumentale che svetterà, isolato, all’incrocio del percorsi principali, dando riconoscibilità al parco; il Ninfeo, uno specchio d’acqua dall’aspetto naturale, punto ideale per la sosta dei visitatori; l’Oceano verde, un’area completamente libera a prato dove sdraiarsi o giocare.
.