Più risorse disponibili per l’abitare

247

Il tema casa è molto importante per i cittadini, soprattutto per coloro che vivono maggiormente le difficoltà economiche. L’ Amministrazione comunale è sempre stata molto attenta a tale tema e, infatti, in questi anni gli interventi a favore del disagio e delle emergenze abitative sono stati numerosi e diversi: dalla Costituzione dell’Agenzia Sociale per l’Abitare C.A.S.A. ai contributi per l’apertura di nuovi contratti sul libero mercato. A sostegno delle politiche dell’abitare vengono ora in aiuto anche i fondi regionali destinati ad alcune tipologie di azioni. Ecco quali:

MOROSITÀ INCOLPEVOLE. E’ una misura per i cittadini che vivono in affitto e hanno uno sfratto o che non sono riusciti a pagare più l’affitto per problemi economici. Questo finanziamento è destinato ai Comuni ad alta densità abitativa, come Bollate che ha ricevuto da Regione Lombardia quasi 174 mila euro, grazie anche al premio per aver ben speso le risorse già ricevute.

SOSTEGNO ALL’ABITARE NEL MERCATO PRIVATO. Un fondo di Regione Lombardia assegnata ai Piani di Zona e gestita, in collaborazione con le Amministrazioni comunali, dall’Agenzia Sociale per l’Abitare CASA. Per il 2018 il fondo assegnato è di quasi 73mila euro.

CONTRIBUTO DI SOLIDARIETÀ. Per chi vive in alloggi pubblici comunali e non riesce a far fronte alla spese condominiali e, in alcuni casi, anche all’affitto sociale. Al Comune di Bollate sono stati assegnati oltre 102mila euro, una delle somme più elevate di tutta la Lombardia grazie al grande lavoro svolto dall’Ufficio delle Politiche Abitative in collaborazione con Gaia Servizi. Il contributo sarà assegnato alle famiglie più bisognose. “Accogliamo con orgoglio la notizia che – dice l’Assessore Leone – oltre ai criteri oggettivi e numerici necessari per definire la divisione dei finanziamenti disponibili in Regione Lombardia, è stato individuato anche un aspetto premiale, legato cioè alla capacità di spendere le risorse assegnate, di cui il nostro Ente locale ha ampiamente beneficiato”.