Ordinanza del Sindaco contro il disturbo della quiete pubblica per il periodo estivo

2651

No al consumo di bevande alcoliche, alle attività sportive, ludiche e musicali, individuali o di gruppo, al disturbo delle persone e alla azioni contro la sicurezza pubblica. Sono questi i divieti in vigore dal 2 agosto 2019 e fino a tutto il 14 settembre 2019, dopo le ore 23.30, in tutti i parchi pubblici cittadini di Bollate e in determinate zone degli stessi, ad esclusione delle zone in cui è presente una gestione di immobile commerciale comunale. L’ha stabilito il Sindaco Francesco Vassallo con un’ordinanza destinata ai frequentatori dei parchi comunali e a tutela dei cittadini, soprattutto residenti nelle zone vicine ai luoghi di ritrovo e molto frequentati in estate.

“Nella stagione estiva – dice il Sindaco Vassallo – la nostra città è ricca di iniziative e le persone vivono soprattutto i parchi, sia quello centrale, dove ci sono numerosi eventi e attività, che gli altri. Questo è molto bello ma può provocare anche disagi nelle persone che abitano nelle zone circostanti. Per dare una risposta alle criticità che talvolta si creano, abbiamo emesso questa ordinanza che limita a orari civili per tutti, le attività più chiassose e soprattutto il consumo di alcolici”.

Si ricorda che, alle regole dell’ordinanza, si aggiungono anche il nuovo servizio di pattugliamento serale della Polizia locale introdotto per il controllo delle zone sensibili, e il servizio di presidio che la gestione dell’Exess sta svolgendo con personale volontario al fine di mantenere l’ordine pubblico e garantire il libero accesso agli spazi pedonali e ai passi carrai delle vie Attimo e Zandonai, indirizzando il pubblico che frequenta il parco centrale nei parcheggi dell’area del mercato.