Operazione antidroga della Polizia locale a Castellazzo

836

In seguito a segnalazione dei cittadini, fermata e denunciata una donna a Castellazzo per detenzione di stupefacenti e ritiro della patente per probabile guida sotto effetto di droghe. L’operazione della Polizia locale è avvenuta lo scorso 29 luglio, dopo una precisa segnalazione relativa alla presenza quotidiana di un’auto, guidata da una donna e accompagnata da un uomo, nell’area a bosco della frazione, nota per essere area di spaccio di stupefacenti.

I controlli sono scattati alle ore 12,45 e gli agenti hanno immediatamente individuato e fermato l’auto segnalata, per gli opportuni controlli. Dagli accertamenti la donna è risultata essere residente a Milano e ha subito ammesso di essersi recata in quel luogo per acquistare droga e di averne comunque già delle dosi in borsa, portate da casa. Dosi che ha consegnato spontaneamente agli operanti: si trattava di 3 siringhe contenenti ciascuna una soluzione pronta all’uso, presumibilmente eroina, con un cucchiaino da caffè e due accendini.

A quel punto la donna è stata accompagnata in Comando per ulteriori accertamenti; durante il tragitto gli agenti hanno notato strani movimenti nel tentativo di nascondere sotto il sedile un piccolo involucro contenente una sostanza solida e scura, del peso di circa 6 grammi che la donna stessa ha dichiarato essere eroina.

Arrivati in Comando gli operanti della Polizia locale hanno attivato gli adempimenti previsti dal Codice di Procedura Penale e fatto le verbalizzazioni. La donna ha accettato di sottoporsi spontaneamente al prelievo di sangue e dei liquidi biologici ed è stata accompagnata all’Ospedale Sacco; il Comando ora è in attesa degli esiti.

Nel frattempo la fermata è stata denunciata a piede libero per il reato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti e gli è stata ritirata la patente di guida per il probabile reato di guida sotto effetto di droga. Nulla di irregolare è risultato in merito all’autovettura.

Il ringraziamento agli operanti da parte del Comandante Antonello Martelengo che sottolinea due aspetti: “da un lato la volontà di acquisire professionalità anche in ambiti non strettamente legati alle mansioni tipiche della Polizia locale; dall’altro l’impegno che tutto il Corpo sta dimostrando, ad esempio con i servizi serali straordinari, nonostante l’organico ridotto, continuando comunque a garantire i servizi essenziali”.

Apprezzamento per il lavoro svolto dalla Polizia locale anche da parte dell’Assessore Marco Marchesini che evidenzia come “questa operazione segue la giornata di aggiornamento professionale sull’arresto che abbiamo organizzato ai fini della sempre maggior formazione dei nostri agenti. Non appena le procedure lo renderanno possibile, inoltre, è nostra intenzione implementare il Corpo di Polizia locale, a prova di come questa Amministrazione intenda puntare sulla sicurezza e sulle professionalità sempre più elevate degli agenti”.