Mensa scolastica, promosso il Centro di cottura di Bollate

383

Il Centro di cottura di Bollate promosso dopo un’ispezione dell’Ats che si è svolta nelle scorse settimane. Lo dice la documentazione arrivata al Comune il 14 gennaio che evidenzia la totale conformità e correttezza di tutte le azioni svolte dal personale del Centro, sia nella gestione degli alimenti che nella distribuzione all’interno delle strutture interessate (scuole, in primis).

Ma entriamo nel merito del controllo che si è svolto lo scorso 27 novembre 2018; un’ispezione non programmata dell’Azienda territoriale sanitaria (Ats) che rientra nelle attività di routine fatte nelle aziende che trattano alimenti. Il sopralluogo è iniziato nelle prime ore della mattina ed è terminato verso le ore 12,30, alla fine delle fasi di preparazione e distribuzione pasti. Nello specifico, l’obiettivo dell’audit, era la verifica e la conformità delle modalità di lavorazione e la corretta applicazione delle norme in materia di sicurezza degli alimenti (Modello HACCP).

I tecnici del servizio ispettivo hanno analizzato, sia dal punto di vista documentale che materiale, le procedure di trasporto, conservazione, ritiro dei contenitori di trasporto degli alimenti, le fasi di approvvigionamento, ricezione e stoccaggio delle merci, la cottura, sia mediante bollitori che forni, il confezionamento delle mono e pluri-porzioni calde e fredde e i processi di gestione, confezionamento, spedizione e consegna delle pietanze.

Alla fine del sopralluogo, è stato redatto il verbale di conclusione delle operazioni, arrivato il 14 gennaio sia alla società Serenissima Ristorazione che all’ufficio Servizi Scolastici del Comune di Bollate.

Si ricorda che il Centro di cottura di Bollate, situato nelle frazione di Ospiate, è, attualmente gestito dalla società Serenissima Ristorazione; quotidianamente conserva, produce e conferisce derrate alimentari e pasti sia negli asili nido comunali che nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado presenti sul territorio di Bollate.