L’impegno dell’Amministrazione per la gestione delle serate al Parco Martin Luther King

541

Coniugare divertimento e sicurezza. E’ lo scopo dell’Amministrazione che ha concordato una
serie di regole e di azioni per il corretto svolgimento delle serate nel parco centrale Martin
Luther King, con l’obiettivo di contenere le situazioni di disagio e di disturbo della quiete
pubblica anche in altre zone della città e delle frazioni.
“A tal proposito – dice il Sindaco Francesco Vassallo – è stata individuata una strategia di azioni congiunte a tutela della legalità, del decoro urbano e della quiete pubblica con uno sforzo economico e organizzativo del Corpo di Polizia Locale e, per quanto riguarda l’area all’interno del parco centrale e nelle vie adiacenti, con il gestore della società Exess”.
Due le principali direttrici di azione:
il controllo delle aree. La Polizia Locale ha approntato un calendario di interventi volti al pattugliamento delle zone sensibili quali il parco centrale, i percorsi cittadini del centro storico, i parchi delle frazioni con particolare attenzione agli eventi che si collocano nelle serate del venerdì e del sabato presso il parco Martin Luther King mediante il potenziamento dei controlli da parte degli agenti a partire già da questa sera e fino al 4 agosto, per poi riprendere il servizio dal 22 agosto al 14 settembre: dalle 20.45 e fino alla una di notte del venerdì e del sabato saranno in servizio quattro agenti di Polizia Locale.
“Il piano prevede anche l’affiancamento ed il supporto agli agenti dei volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri – continua il Sindaco – , che ringrazio per la disponibilità accordata.
la tutela della sicurezza di utenti e residenti grazie a un un sistema video-sorveglianza pubblico all’interno del Parco Martin Luther King, il divieto, all’interno dei parchi pubblici (ad esclusione del perimetro di competenza delle zone presidiate da strutture commerciali interne ai parchi medesimi) di consumo di alcolici, schiamazzi ed altri comportamenti di disturbo alla quiete e alla sicurezza pubblica non più tollerati oltre le ore 23.30 di tutti i giorni, il presidio fisso – dalle ore 21 alla una di notte – delle “zone sensibili di parcheggio” lungo le vie Attimo e Zandonai, mediante accordo con il gestore dell’Exess, per disincentivare l’occupazione dei passi carrai dei residenti nelle serate di venerdì e di sabato. L’Exess disporrà di tre persone che saranno incaricate di far rispettare “il vivere civile” nelle vie indicate e che saranno facilmente identificabili da “pettorine catarifrangenti” identificative.
“Altri provvedimenti specifici a tutela della quiete dei residenti del quartiere – prosegue il Sindaco – sono in vigore già da alcune settimane e si possono riassumere come segue:
termine dei concerti “live” tra le ore 24,00 e le ore 00,30 (Venerdì e Sabato)
divieto di utilizzare il microfono vocale dopo le ore 22.30 ( tutti i giorni)
– installazione (già dal 2 luglio) di due bagni posizionati su una struttura prefabbricata e allacciata alla rete fognaria pubblica, nascosta alla vista delle abitazioni che si affacciano sul perimetro del parco
– limitazione delle attività sonore generate dall’Exess mediante la riduzione dei decibel
emessi dalle casse acustiche del locale.
Sono cosciente che i provvedimenti adottati, probabilmente, non saranno risolutivi di tutte le questioni che diversi residenti delle zone interessate hanno sottoposto all’attenzione mia e degli assessori competenti ma è altrettanto vero che una città vive facendo divertire adulti e ragazzi, creando occasioni di svago e di divertimento, cercando di coniugare lo sviluppo commerciale contemperandolo in un quadro di equilibrio tra le varie esigenze.
Certamente è intenzione della mia amministrazione garantire la sicurezza pubblica, la vivibilità, il decoro urbano e il contrasto alle illegalità.”