Bilancio di previsione 2019/21, via libera del Consiglio comunale

307

Via libera del Consiglio comunale di Bollate al Bilancio di previsione 2019/21 grazie all’approvazione avvenuta nel corso della seduta dell’11 febbraio. Si tratta di un documento che affronta temi importanti quali il recupero dell’evasione tributaria e la semplificazione degli adempimenti fiscali, e che dedica grande attenzione al sociale, all’ambiente e al territorio.

Ma entriamo nel dettaglio:
Il Bilancio del Comune di Bollate registra flussi finanziari, di pari importo in entrata e in uscita, per 45.089.455,18 euro. In particolare, le entrate tributarie ammontano a 19.102.000,00 euro, le entrate proprie a 7.136.512,00 euro e i trasferimenti, pubblici e privati, a 2.609.000 euro; la spesa corrente è pari a 29.830.374,50 euro e quella in conto capitale a 1.862.347,68 euro.

Come per gli esercizi precedenti, anche il Bilancio 2019 tiene fede all’impegno assunto dall’Amministrazione Vassallo di non aumentare le tasse che, anzi, vanno verso una semplificazione e anche una piccola riduzione.

“La semplificazione – dice l’Assessore al Bilancio Giuseppe de Ruvo – consiste nella cancellazione della TASI (fatta eccezione per le case di lusso, Categorie A1/A8/A9) con contestuale aumento, in pari misura, dell’IMU, fermo restando il carico fiscale che non prevede aggravi per i cittadini. In questo modo si sono semplificati gli adempimenti dei bollatesi che, complessivamente ogni anno, effettueranno circa 15mila versamenti in meno. Allo stesso tempo, per agevolare gli affitti, è stata stabilita una specifica aliquota IMU ridotta al 10,3 per mille sulle locazioni”.

Tornando al Bilancio, è possibile evidenziare anche il continuo calo dell’indebitamento del Comune, mentre prosegue il grande lavoro di recupero evasione pari a 370.000 euro per il solo 2019. Sul tema dei servizi vengono confermate le prestazioni previste negli anni precedenti, con significativi miglioramenti per l’ambito scolastico e sociale. In particolare, si registra un aumento dell’intervento comunale a sostegno delle spese di ricovero di anziani disabili in condizione di grave non autosufficienza.

Per quanto riguarda gli investimenti, il Bilancio è in linea con gli anni precedenti. Stante la scarsità di risorse per la parte capitale, si è di deciso di fare un mutuo di 500.000 euro anche per l’esercizio 2019. In particolare, l’Amministrazione intende dedicare la sua attenzione alla manutenzione delle strade, con la prosecuzione dei rifacimenti e della messa in sicurezza avviata nel 2018 in collaborazione con GAIA Servizi. Obiettivo dell’Amministrazione è anche quella di intervenire sugli edifici comunali e sulle scuole. Inoltre si continueranno i progetti in corso in materia di riqualificazione urbana e ambientale, soprattutto con le piantumazioni di nuovi alberi per rendere la città sempre più bella e sicura. Il 2019, inoltre, sarà l’anno della riqualificazione energetica nelle scuole di via Brianza e via Verdi, e dell’avvio della riqualificazione del parco dell’area ex Timavo. Saranno anche conclusi i lavori all’Urban Centre, e la riforestazione di via Pace, di piazza Falcone e di piazza Terracini.

“Gli investimenti – conclude l’Assessore al Bilancio Giuseppe de Ruvo – rappresentano la dimostrazione che il Comune di Bollate si vuole impegnare al massimo per realizzare obiettivi e progetti importanti per la città e i suoi cittadini. Seguendo le parole chiave di questi anni: riqualificazione, messa in sicurezza e manutenzione”.