Auto abbandonate, la Polizia locale ne ha già rimosse 22 dall’inizio dell’anno

748

Non solo veicoli di prestanome o veicoli stranieri. A costituire un problema per la circolazione sul territorio bollatese c’è anche la “piaga” dei veicoli non più utilizzati che vengono, semplicemente e irresponsabilmente, abbandonati sulle vie cittadine. Spesso occupano i parcheggi e, con il tempo, si deteriorano, diventando oggetto di atti vandalici e, conseguentemente, un possibile pericolo per l’incolumità delle persone e causa di potenziale inquinamento per il suolo.

Sono stati ben 22, dall’1 gennaio a oggi, i veicoli abbandonati e rimossi per la demolizione grazie al lavoro svolto dai due agenti dell’ufficio verbali del Comando Polizia locale di Bollate. Di questi veicoli, 8 sono stati fatti recuperare e demolire direttamente dalla ditta incaricata dal Comune, dato che non è stato possibile risalire o contattare i titolari, e gli altri 14 sono stati fatti rimuovere dai proprietari, contattati e costantemente sollecitati dagli agenti perchè provvedessero, a proprie spese e senza gravare sulle casse comunali, a liberare le vie dai veicoli di cui erano responsabili.

Queste le vie cittadine interessate dalle rimozioni: via Po, Ospitaletto, Sciesa, Sanzio, Monte Cengio, Novara, Turati, piazza Resistenza e Cadorna, Via Villoresi, Montrasi, Zandonai, Garbiera, Legnano, Pascoli, Perlasca, Giotto, Dante, Madonnina.

“L’azione continua – dicono dal Comando – anche perchè purtroppo altri veicoli sono stati individuati dai colleghi dell’ufficio che sono già all’opera per provvedere alla rimozione e liberare le vie di Bollate e gli spazi comunque usufruibili per la cittadinanza”.
Si ricorda che la legge obbliga il proprietario che intende demolire un veicolo, alla consegna in un centro di raccolta o, nel caso di vendita per acquistarne un altro, al concessionario per la successiva consegna al centro di raccolta e il rilascio del certificato di rottamazione.