Agosto, intensa attività della Polizia locale sul territorio

125

Nonostante il periodo feriale e l’organico ridotto, il mese di agosto si è caratterizzato per l’intensa attività di controllo della Polizia locale in città, con epicentro nella frazione di Castellazzo dove si sono tenute le operazioni principali.

Tra le più recenti, sabato 24 agosto, è stata sequestrata per mancanza di assicurazione, una Mercedes guidata da una persona di nazionalità rumena. Lunedì 26, invece, c’è stato l’inseguimento di una BMW di proprietà di una persona di nazionalità italiana; dopo l’abbandono del veicolo e la fuga degli occupanti nei campi dietro il Santuario della Fametta, l’autovettura è stata recuperata ed è oggetto di accertamenti da parte del Comando. Sabato 31 agosto, è stata intercettata una Fiat Croma, più volte segnalata nei luoghi dello spaccio dalle Polizie a nord del Parco delle Groane, che si trovava sulla Varesina, in direzione Garbagnate Milanese. All’Alt degli agenti è seguita la fuga dell’auto fermata poi ad Arese. Quattro gli occupanti, tutti di nazionalità marocchina, di cui due, scesi dal veicolo, sono scappati nei campi e gli altri due, tra i quali il conducente, sono stati fermati per le procedure di rito. Il conducente, in regola con i documenti, ha subito dichiarato “suo malgrado” di essere alla guida di un veicolo di cui non conosceva il proprietario, poi risultato italiano e intestatario di altri 20 veicoli, né gli altri passeggeri. L’altro fermato, risultato irregolare, è stato accompagnato in Questura per essere sottoposto a fotosegnalamento (l’ennesimo a quanto risulta, risalendo l’ultimo ad un mese fa), denunciato per mancato possesso di documenti atti a giustificare la permanenza in Italia e trattenuto all’ufficio immigrazione. Per questi ultimi due casi si tratta, con buona probabilità, di “taxisti” della droga destinata allo spaccio nei boschi del Parco.

Sempre nel mese di agosto, a Castellazzo, è anche stata fermata una Volvo condotta da un ventenne di Monza che circolava privo di assicurazione e con patente già revocata: il veicolo è stato sequestrato e affidato allo stesso conducente che si è fatto nuovamente sorprendere poche ore dopo a Monza, alla guida della stessa autovettura. A questo punto il veicolo è stato confiscato dalla Polizia locale di quella Città. Altra confisca per un’auto con “doppia revisione” scaduta; fermata in via Madonna Fametta era condotta da un trentenne di Milano che, per recarsi a Garbagnate, faceva tappa a Castellazzo con il veicolo già precedentemente sospeso dalla circolazione. Altri controlli stradali sul territorio, sempre ad agosto, hanno portato al sequestro di ulteriori 4 veicoli sequestrati per mancanza di copertura assicurativa.

Per quanto riguarda le attività serali del fine settimana ricominciate dal 23 agosto, hanno visto impegnate due pattuglie, una al Parco Martin Luther King l’altra per il controllo delle varie piazze e parchi cittadini. Durante questi controlli serali, due conducenti sono stati sorpresi alla guida senza patente; a Cassina Nuova sabato 24 agosto è stata la volta di un egiziano che, seppur residente in Italia da più di 10 anni, non ha mai avuto la patente italiana; sabato 31, in via Friuli Venezia Giulia, un diciottenne di Cormano è stato sorpreso alla guida ai una Fiat Punto senza aver mai conseguito la patente. I veicoli sono stati sottoposti a fermo amministrativo per tre mesi e i conducenti sanzionati con una multa di 3.577 euro.

Soddisfazione e ringraziamento alle forze di Polizia locale espresse dall’Assessore alla Sicurezza Marco Marchesini che ritiene l’attività intrapresa “una prova tangibile delle capacità e delle potenzialità della nostra Polizia locale” e che sottolinea come “gli interventi proseguiranno serrati anche nelle prossime settimane”.