Aggiornamento sui lavori della Rho-Monza

1144

La scorsa settimana si è svolto il secondo incontro in Regione Lombardia, alla presenza dei Comuni di Bollate e Paderno, di Città metropolitana di Milano e di Serravalle, per affrontare il tema della viabilità congestionata e delle eventuali soluzioni tampone da realizzare sui territori di Bollate e Paderno.

In attesa dei completamenti dei lavori della Rho/Monza. Serravalle ha comunicato che i suoi uffici legali hanno studiato una proposta da sottoporre al Tribunale di Roma che potrebbe sbloccare la situazione dei pagamenti alle ditte del Consorzio favorendo, in tal modo, la ripresa delle attività di cantiere sull’intero tratto, attualmente al 10% rispetto alla capacità massima di lavorazione. Questa opzione dovrà essere approvata dal magistrato affinché possa essere attuata: le prossime settimane saranno cruciali per le decisioni da assumere in merito.

Questa situazione di “stallo” avrà come conseguenza che il cantiere della Rho-Monza avrà un ritardo di almeno due anni per la conclusione dei lavori, nella speranza che non si debba procedere con una nuova gara di appalto. Per quanto concerne le soluzioni temporanee, per alleviare la pressione del traffico su Cascina del Sole, Serravalle ha proposto 4 soluzioni viabilistiche alternative (tra cui sceglierne una) che potrebbero essere attuate entro fine anno (si tratta di lavori importanti su Paderno e su Bollate, che devono trovare risorse economiche extra budget rispetto a quanto stanziato).

Dopo ampia discussione, i due Comuni hanno optato per la proposta di concludere il tratto di complanare D su Paderno fino all’incrocio con la Statale dei Giovi e di ripristinare la rampa in entrata Rho/Monza su Cascina del Sole, che dovrebbe essere imboccata percorrendo la nuova rotatoria di via Madonna, per poi entrare sull’attuale area di cantiere e, attraverso una nuova rotatoria che sarà realizzata, prendere la nuova via di ingresso. Purtroppo altre soluzioni da “mettere in campo” in tempi più rapidi non ce ne sono, ragion per cui in attesa di vedere attuato quanto concordato, Bollate dovrà assumere decisioni viabilistiche che cambieranno l’attuale assetto di flussi, realizzando sensi unici laddove oggi sono presenti doppi sensi di circolazione.

Per quanto riguarda Bollate, saranno preparate alcune proposte con gli uffici comunali e con i professionisti del Comune e le soluzioni individuate saranno sottoposte all’attenzione dei residenti di Cascina del Sole, per avere il loro parere e approvazione.