Versione ad alta leggibilitā
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Mercoledė, 15 Agosto 2018

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


18/07/2018

TRIBUTI NON PAGATI E RECUPERATI, ECCO I NUMERI

Un maggior numero di contribuenti in regola e maggiori azioni di recupero di contribuenti morosi. È questo il lavoro che, nel corso dell’ultimo anno in particolare, l’ufficio tributi sta mettendo in atto con la precisa finalità di stabilizzare le entrate comunali e da poter così procedere a una diminuzione della pressione fiscale. Secondo la logica voluta da questa amministrazione di “Pagare tutti per pagare meno”


Per raggiungere questi obiettivi si sono utilizzati strumenti informatici innovativi ed è stata creata una task-force intersettoriale dedicata alla ricerca di segnalazioni qualificate da inviare all'Agenzia delle Entrate.

Ma vediamo i numeri del recupero debiti e dell'attività di controllo del Comune di Bollate:


Primo semestre 2017, sono stati inviati 2.440 solleciti di pagamento TARI per l'anno 2016. A fine 2017 il recupero TARI 2016 è stata di 370mila euro.

Ottobre del 2017, sono stati notificati 2.400 avvisi di accertamento TARES 2013 e TARI  2014/2015/2016. Per i cittadini che non effettueranno il pagamento, che può anche essere rateizzato per chi si trova in difficoltà, il Comune procederà con l’emissione dell’ingiunzione di pagamento, con l’aggravio di spese, interessi e sanzioni.

Primo semestre 2018: è continuata l'attività di controllo su IMU-TASI-TARES-TARI. Sono stati emessi 275 avvisi di accertamento IMU, per un importo totale di euro 264.241,00, e 159 avvisi di accertamento TASI, per un importo di euro 33.961,00. Sono stati recuperati 83.636 euro di IMU, 11.520 euro di TASI e 3.659,41 euro di ICI.

Giugno 2018: sono state inviate 20 ingiunzioni di pagamento tramite il Tribunale di Milano, per i maggiori casi di evasione, per un importo complessivo di 775mila euro. Nel caso di ulteriore mancato pagamento, il Comune procederà con il recupero coattivo (ipoteca immobili, pignoramento conto corrente, etc).

IN PIU': Grazie alla collaborazione tra uffici (Tributi e Servizi Scolastici) è stato attivato un controllo incrociato per verificare il pagamento dei tributi locali per i nuclei familiari richiedenti i servizi comunali. Anche in questo caso si sono registrati buoni risultati di recupero TARI e IMU.


“Vorrei esprimere un sincero ringraziamento a tutti i bollatesi – commenta l'Assessore ai Tributi Giuseppe de Ruvo - che pagano le tasse regolarmente perché è in questo modo che si concorre alla costruzione di quel "bene comune" a cui spesso facciamo riferimento. Il Comune può svolgere i servizi per la cittadini grazie al contributo di tutti, ma, per un principio di giustizia, è anche corretto  che ognuno dia il contributo in base alle proprie possibilità. Se questo non avviene, è compito dell'Amministrazione attuare tutte le iniziative necessarie, affinché ciascuno paghi quanto dovuto. L'amministrazione di Bollate è sempre più determinata nel perseguire questa azione di giustizia, fino ad arrivare ad azioni di ipoteca immobiliare o di pignoramento di conti correnti, che sono già state avviate per gli importi più rilevanti. Per altro verso c'è tutta la nostra attenzione ad aiutare chi è in vera difficoltà, se necessario con piani di rateizzazione”.

 

 



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto