Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Mercoledì, 15 Agosto 2018

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


24/04/2018

RSA DI BOLLATE ALL’AVANGUARDIA GRAZIE A GAIA: SI SPERIMENTA UN NUOVO TIPO DI MUSICOTERAPIA INCENTRATA SULLA RELAZIONE

Musicoterapia relazionale. È questa la novità dell’anno introdotta da Gaia Servizi per gli ospiti della Casa per anziani comunale Giovanni Paolo II di Bollate. Voluta dal presidente Felice Caccavale, l’iniziativa si è già concretizzata in due appuntamenti che sono stati molto apprezzate dagli ospiti.


Ma cos’è la musicoterapia relazionale e quali sono i benefici? Risponde il Presidente di Gaia, Felice Caccavale, che ha promosso questa iniziativa: “Non è un ascolto passivo di brani musicali ma uno spettacolo che si costruisce partendo dallo stimolo dei musicisti e si compone modo del tutto casuale in base anche alle richieste e ai ricordi stimolati negli ospiti. E’ stato bello e commovente vederli partecipare con grande entusiasmo e coinvolgimento, intonando e cantando vecchie canzoni proposte da Antonio Elia e Andrea Bisceglie, che li hanno guidati in questa esperienza. Anche operatori e parenti degli ospiti hanno espresso il loro apprezzamento per queste originali iniziative e alcuni hanno espresso il desiderio che si ripetano in modo stabile”. 

L’iniziativa nasce da un contatto con il bollatese Antonio Elia, un’eccellenza in materia che da anni propone questa terapia in strutture per anziani sia in Italia che in Svizzera. Proprio in Svizzera, Antonio Elia, che ha anche pubblicato studi e ha partecipato a convegni dedicati, è ormai riconosciuto come un vero e proprio esperto. “Un’eccellenza di livello internazionale che non poteva non essere valorizzata anche da noi – chiosa il Presidente di Gaia”. 

Detto fatto, sono stati presi i contatti e l’esperienza è stata costruita. “Dopo circa un decennio trascorso a portare musica all’interno delle residenze per anziani o case di riposo – ha detto lo stesso Antonio Elia - ho avuto modo di incontrare e conoscere molti anziani provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo, ciascuno con storie e vissuti diversi. All’interno di queste realtà riabilitative, in cui è facile incontrare situazioni di particolare sofferenza e disagio, sia psichico che corporeo, ho potuto verificare come, spesso, la voce e la musica rappresentino l’unico strumento di relazione in grado ancora di restituire la verità della persona, il tasto che fa risuonare l’eccitazione dei momenti di gioia”. 

E i risultati di tanti anni di attività sono stati stupefacenti perché nella voce e nellle sue innumerevoli sfumature (cambi di tono, inflessioni e modulazioni) è impressa tutta la dimensione psichica e la storia dell’individuo. La musica, soprattutto il canto, è in grado di esercitare un’azione di ristrutturazione cognitiva e comportamentale, con effetti benefici a livello neurofisiologico; gli effetti della musica, tra cui il raggiungimento di uno stato emotivo positivo, influiscono sull’aumento della risposta immunitaria. E i risultati si sono visti anche in questi due nuovi appuntamenti a Bollate. 

L’idea della musicoterapia è la novità ma non la sola attività svolta nella RSA di Bollate. Molte, infatti, le iniziative interne che, come previste sia da capitolato che dalla normativa regionale, stimolano costantemente gli ospiti con lavori manuali, artistici e ludici, visite esterne e altro ancora effettuate grazie ai responsabili e agli operatori specializzati della Cooperativa che gestisce la struttura. E tanto altro ancora si è sviluppato grazie alla preziosa collaborazione con associazioni di volontariato come AVO e Grufa. 

Per saperne di piu’, chi è 
Antonio Elia - Helvetic Music Institute Bellinzona (CH) 
Musicista e musicoterapeuta. Laurea in Scienze e Tecnologie della Comunicazione Musicale; laurea magistrale in Musicologia presso l’Università degli Studi di Milano. Docente nel DAS in Musicoterapia presso l’Helvetic Music Institute di Bellinzona. Da diversi anni è consulente musicotera­pico presso alcune RSA di Milano, della provincia di Como e del Canton Ticino; ha preso parte alla sperimentazione di progetti musicoterapici avviati dal Canton Ticino e da Regione Lombardia. Autore e compositore, ha scritto un brano inci­so da Mina: “Dove sarai”, inserito nell’al­bum “Bula Bula” di Mina (2005) PDU/ GSU distr. Sony e nell’album raccolta “Ti amo…Mina” (2006) PDU/GSU distr. So



Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto