Versione ad alta leggibilità
  1. Salta il menu
  2. Riabilita i fogli di stile CSS

 

Sabato, 16 Dicembre 2017

 

HOME
Alto contrasto - Disabilita CSS
Caratteri normali - Caratteri grandi


NOTIZIE DALL'AMMINISTRAZIONE


08/10/2017

AL VIA IL PROGETTO SPRECO COME RISORSA. BOLLATE, PRIMO COMUNE IN ITALIA

L'Amministrazione comunale di Bollate, una delle prime a livello nazionale, ha deciso di impegnarsi in una concreta attuazione della Legge nazionale antisprechi n° 166/2016 finalizzata a promuovere il recupero e la donazione delle eccedenze alimentari a favore delle persone più fragili e bisognose della nostra comunità. Leggi tutto sul progetto.



Alcune persone fanno fatica a procurarsi il cibo. Altre lo buttano in modo sempre più intollerabile. Per dare un equilibro a questa situazione tipica dell'era dell'abbondanza, il Comune di Bollate ha dato vita a un progetto dI recupero dei prodotti invenduti nei negozi in città che si realizzerà attraverso il coinvolgimento attivo di organizzazioni sociali e culturali del territorio, associazioni di volontariato e “persone di buona volontà" desiderose di offrire un po' del proprio tempo libero agli altri. 

Il progetto, approvato in Giunta nel mese di giugno, è stato presentato in un convegno, nei giorni scorsi, dal Sindaco Francesco Vassallo, dall'Assessore Salvatore Leone, promotore dell'iniziativa, e dall'impresa sociale "Spreco come risorsa" che sarà responsabile, nei confronti del Comune, dei risultati e del raggiungimento degli scopi, facendo da intermediario tra le attività commerciali aderenti e le organizzazioni no profit di utilità sociale. Hanno dato il loro contributo anche l'assessore al Bilancio Giuseppe de Ruvo e l'onorevole Eleonora Cimbro.

“E' una sfida che abbiamo deciso di raccogliere – ha detto il Sindaco Francesco Vassallo – grazie all'aiuto delle associazioni e degli operatori commerciali del territorio. Siamo molto orgogliosi di questo progetto, perchè rappresenta la prima attuazione concreta della nuova legge nazionale e perchè ci consente di creare soluzioni alle necessità dei nostri cittadini più bisognosi”. 

“In questo progetto l'Amministrazione ha un ruolo di protagonista - ha detto l'Assessore Salvatore Leone, promotore dell'iniziativa - e si mette in prima linea in un impegno importante, che ha bisogno di soluzioni concrete”. 

“L'approvazione di questa legge è un importante passo avanti per tutti noi , per trasformare il cibo in risorsa – ha detto l'Onorevole Eleonora Cimbro - . Ora è importante metterla in pratica con progetti concreti, come ha fatto il Comune di Bollate, dando l'esempio a tutto il Paese”. 

Per saperne di più:
Gli obiettivi del progetto

  1. contribuire concretamente alla riduzione degli sprechi alimentari;

  2. concorrere alla riduzione della quantità di rifiuti da smaltire in discarica, mitigando l'impatto ambientale e atmosferico;

  3. stiomolare nuove occasioni di solidarietà e di impegno civile;

  4. promuovere, organizzare e sostenere pratiche e percorsi formativi orientati alla lotta allo spreco e alla diffusione di una cultura ecologica, di amore per la natura e salvaguardia delle risorse naturali;

  5. aiutare le persone e le famiglie più vulnerabili e in condizioni di marginalità;

  6. Intercettare la "povertà latente";

  7. sostenere i principi dell'economia circolare prolungando, il più possibile, il ciclo di vita e di utilizzo dei prodotti;

  8. creare nuove opportunità imprenditoriali locali funzionali al progetto.

I vantaggi per i negozianti
La norma prevede incentivi fiscali per chi opera contro lo spreco alimentare. In particolare, è previsto uno sconto sulla parte variabile della Tari a favore degli operatori pubblici e privati del settore alimentare che partecipano all'iniziativa. Tutti gli esercizi commerciali aderenti, inoltre, potranno esporre una certificazione di qualità che attesta la qualifica pubblica di “esercizio commerciale attento e sensibile a un consumo etico e sostenibile

In sinergia con il progetto VAI... 
Il Comune di Bollate è già impegnato sul fronte alimentare attraverso l'adesione al progetto "VAI" che sarà integrato e ampliato con le nuove azioni attivate a livello comunale.


 

File Allegati:

 
Apri il Documento Presentazione progetto contro Spreco cibo (669,07 KB)


Stampa la pagina Stampa la pagina
« Torna indietro

Qui Bollate - Direttore Responsabile Francesco Vassallo - Registrazione del Tribunale di Milano n. 480 del 20/07/1996 - P.I. 00801220153



Torna in alto